Aprus era la dea romana dei giardini, e aveva il compito di vegliare l'apertura delle corolle dei fiori.

StoriaModifica

Secondo Jacob Grimm da questa dea avrebbe preso nome il mese di Aprile [1], secondo altre interpretazioni Aprus sarebbe un altro nome con cui era nota Afrodite [2].

Non è da confondere con la dea italica e romana Flora, la dea della fioritura delle piante per la produzione di alimenti, in particolare cereali e alberi da frutto.

NoteModifica

  1. ^ Jacob Grimm Geschichte der deutschen Sprache. Cap. “Monate”
  2. ^ pag. 17 Mara Pontisso, Misurare il tempo in Anzio e i suoi Fasti - Il tempo tra mito e realtà, Città di Anzio, Edizioni Tipografia Marina, 2010