Tankovaja armija

(Reindirizzamento da Armata carri)

La Tankovaja armija, in cirillico танковая армия, nelle fonti in lingua italiana Armata carri o Armata corazzata, era la grande unità militare piu potente dell'Armata Rossa durante la seconda guerra mondiale. Costituite per la prima volta nella primavera 1942 per dotare i vari Fronti di una componente interamente mobile e con sufficiente forza d'urto per competere con le formazioni corazzate tedesche, inizialmente non ottennero grandi successi e dovettero essere completamente riorganizzate e riequipaggiate all'inizio del 1943.

Un carro T-34/85 e un cannone semovente ISU-122) della 3ª Armata carri della Guardia (3-ja gvardejskaja tankovaja armija) in azione durante la battaglia di Berlino

A partire da questo periodo vennero costituite interamente da unità meccanizzate e divennero completamente mobili, in grado di effettuare sfondamenti, avanzare a grande profondità, respingere contrattacchi nemici. Divennero quindi il punto di forza dell'Armata Rossa e le unità piu temute dal nemico; assegnate ai vari Fronti per le operazioni piu importanti, svolsero un ruolo decisivo in tutte le grandi vittorie della seconda parte della guerra. Costituite di regola da due Corpi carri e un Corpo meccanizzato oltre ad unità separate di supporto e reparti indipendenti di carri armati e semoventi pesanti, disponevano in media di circa 600-800 carri armati. Durante la guerra furono costituite sei armate carri e tutte ricevettero il titolo onorifico di unità della Guardia per il valore e i risultati ottenuti sul campo di battaglia.

StoriaModifica

Dopo la distruzione quasi totale delle forze meccanizzate dell'Armata Rossa all'inizio dell'operazione Barbarossa, lo Stavka e il comando superiore delle forze corazzate dovettero intraprendere un programma di completa ricostruzione delle forze mobili e di rielaborazione delle teorie strategiche e operative del loro impiego. I grandi e inefficaci "Corpi meccanizzati" costituiti in fretta prima della guerra, furono tutti disciolti e nelle primavera 1942 ebbe inizio la formazione dei primi Corpi carri (Tankovyj korpus), piccole formazioni costituite da tre brigate carri e una brigata fucilieri motorizzati, equipaggiate con un centinaio di carri armati moderni ma privi di supporti e sostegni paragonabili alle moderne Panzer-Division tedesche. L'alto comando sovietico in questa fase cercò di accelerare il processo di ricostituzione e riorganizzazione delle sue forze meccanizzate per poter affrontate la nuova offensiva estiva della Wehrmacht del 1942; quindi si procedette ad un tentativo prematuro di costituire unità organiche molto piu grandi dei corpi carri, che fossero quasi equivalenti alle famose "Armate corazzate" (Panzerarmee o Panzergruppe) dell'esercito tedesco che sembravano dominare i campi di battaglia europei. Nell'maggio-giugno 1942 quindi lo Stavka organizzò le prime due "Armate carri" (Tankovaja armija), la 3ª Armata carri e la 5ª Armata carri, costituite raggruppando due o tre dei nuovi corpi carri con unità di fanteria, cavalleria e artiglieria. Si trattava quindi di unità non omogenee, costituite con reparti misti, assegnati all'armata carri a secondo della missione che le era assegnata[1].

Tankovaja Armja dell'Armata RossaModifica






NoteModifica

  1. ^ R. N. Armstrong, Red army tank commanders, pp. 21-22.

BibliografiaModifica

  • Armstrong, R.N. - Red army tank commanders, Schiffer publ., 1995
  • Erickson J. - The road to Stalingrad, Cassel 1975.
  • Erickson J. - The road to Berlin, Cassel 1983.
  • Sharp C.C. - The Soviet Order of battle, volume II e III, publ. G. F. Nafziger 1995.

Voci correlateModifica