Apri il menu principale
Arpina
Nome orig.Ἁρπινα
SpecieNinfa
SessoFemmina
Luogo di nascitaPhilos
ProfessioneEponimo della città Harpina

Arpina (in greco antico: Ἁρπινα, Harpina) o Arpinna è un personaggio della mitologia greca. È una ninfa ed è l'eponimo della città Harpina[1].

Indice

GenealogiaModifica

Figlia di Asopo e Metope ebbe da Ares il figlio Enomao[2].

MitologiaModifica

È l'eponimo della città Harpina[1], che sorgeva presso Pisa, Olimpia ed il fiume Alfeo.

Nelle tradizioni degli abitanti dell'Elide e di Fliunte[1], giacque con Ares e da lui ebbe il figlio Enomao e fu quest'ultimo a dare il nome della madre alla città[3].

Pausania scrive della sua presenza di una scultura di gruppo presente ad Olimpia e che fu donata dagli abitanti di Fliunte[4].

Come ninfa fu a volte confusa con la ninfa pleiade Sterope che a sua volta è ritenuta la madre di Enomao[1].

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Arpina, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Diodoro Siculo VI, 73.1, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Pausania, Periegesi della Grecia VI, 21.8, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Pausania il Periegeta, Periegesi della Grecia V, 22.6, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.

Voci correlateModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca