Arzach

personaggio dei fumetti

Arzach (la grafia del nome del personaggio cambia volutamente ad ogni episodio: Arzach, Arzak, ecc.) è un personaggio immaginario protagonista di una omonima serie a fumetti muta del francese Moebius.[1] Le storie hanno avuto un grande impatto sul fumetto franco-belga, e il personaggio è uno dei più amati tra quelli di Moebius.

Arzach
Lingua orig.Francese
AutoreMoebius
EditoreLes Humanoïdes Associés
1ª app.1975 – 2009
1ª app. inMétal Hurlant
Caratteristiche immaginarie
SessoMaschio

Storia editorialeModifica

Il personaggio esordì nel 1975 sulla rivista francese Métal Hurlant.[1]

L'autore nel 2009 ne elaborò un ritorno pubblicando la prima parte di una trilogia, "Arzak l'Arpenteur" edito da Stardom, ristampato in versione definitiva come "L'Arpenteur" dalla Glénat. La morte di Moebius Giraud lasciò il progetto incompiuto.[1]

PersonaggioModifica

Arzach è un guerriero solitario e taciturno, che si sposta nel suo mondo a cavallo di una creatura simile ad uno pterodattilo.[1]

Altri mediaModifica

Televisione

Arzach fu utilizzato nella sigla del programma televisivo della RAI Mixer[2].

NoteModifica

  1. ^ a b c d e FFF - ARZACH / ARZAK / HARZACH ..., su lfb.it. URL consultato il 17 ottobre 2018.
  2. ^ Quel simbolo di libertà scelto da «Mixer», su iltempo.it. URL consultato l'8 aprile 2021.