Apri il menu principale

Ashley Hutchings

bassista inglese

BiografiaModifica

Hutchings nacque a Southgate, un quartiere di Londra, ma si trasferì a Muswell Hill quando era ancora un bambino. Formò diversi gruppi, inclusa la Dr K's Blues Band nel 1964. Quando conobbe il chitarrista Simon Nicol, i due cominciarono a provare al piano di sopra dello studio medico del padre di Nicol. La casa si chiamava "Fairport" e diede il nome al gruppo che i due musicisti formarono assieme.

Hutchings ha probabilmente fondato più gruppi di ogni altro bassista. I più famosi sono i Fairport Convention, gli Steeleye Span (formati dopo il suo abbandono dei Fairport Convention nel 1970) e l'immortale Albion Country Band (formata dopo il suo abbandono degli Steeleye nel 1971). Ha inciso e prodotto diversi album tematici con l'aiuto di turnisti provenienti dalla scena electric folk nazionale. Una serie di album chiamata The Guv'nor raccoglie rare registrazioni di alcuni dei gruppi di Hutchings. Nel 2004 Hutchings abbandonò gli Albion e tornò a far parte di un quartetto, i Rainbow Chasers.

DiscografiaModifica

Fairport ConventionModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Fairport Convention.

Steeleye SpanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Steeleye Span.

Albion BandModifica

Pubblicato nuovamente come "Dancing Days are Here Again" con tracce extra nel 2007

Albion Dance BandModifica

Albion MorrisModifica

Ashley Hutchings & Albion BandModifica

Ashley Hutchings come produttore e bassistaModifica

Ashley Hutchings con John KirkpatrickModifica

Rainbow ChasersModifica

  • Some Colours Fly (2005)
  • Fortune Never Sleeps (2006)

BibliografiaModifica

  • Hinton, B., & Wall, G. (2002). Ashley Hutchings: The Authorised Biography. London: Helter Skelter. ISBN 1-900924-32-3

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN55091878 · ISNI (EN0000 0001 2133 8164 · LCCN (ENn80081226 · GND (DE124865283 · BNF (FRcb165233286 (data) · WorldCat Identities (ENn80-081226
  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo