Apri il menu principale
UDIK
UDIK.jpg
TipoOrganizzazione non governativa
Fondazione2013
FondatoreEdvin Kanka Ćudić
ScopoDifesa e promozione dei diritti umani
Sede centraleBosnia ed Erzegovina Sarajevo
Altre sediBrčko
MottoIl nazionalismo uccide.[1]
[www.udik.org Sito web]

UDIK o Associazione per le ricerche sociale e le comunicazioni (bosniaco: Udruženje za društvena istraživanja i komunikacije; cirillico serbo: Удружење за друштвена истраживања и комуникације) è un'organizzazione non governativa attiva in Bosnia-Erzegovina.[2][3][4][5] È stata fondata nel 2013 da Edvin Kanka Ćudić che mirava a raccogliere fatti, documenti e dati sui genocidi, sui crimini di guerra e sulle violazioni dei diritti umani in Bosnia-Erzegovina.[6]

Coordinatori di UDIKModifica

# Ritratto Nome
(Nato-Morto)
Mandato
1   Edvin Kanka Ćudić
(1988–)
30 ottobre 2013 presente

NoteModifica

  1. ^ About us - Nationalism kills, Associazione per la ricerca sociale e le comunicazioni. URL consultato il 4 giugno 2013.
  2. ^ Performans ispred katedrale u znak sjećanja na Kazane, Odati počast svim žrtvama - Klix, klix.ba, 25 ottobre 2015. URL consultato il 15 ottobre 2016.
  3. ^ U BiH nakon rata podignuto 2500 spomenika - Al Jazeera Balkan, balkans.aljazeera.net, 20 giugno 2016. URL consultato il 15 ottobre 2016.
  4. ^ Spomenici miru nisu u interesu bh. vlasti - Radio Slobodna Evropa, www.slobodnaevropa.org, 27 agosto 2016. URL consultato il 15 ottobre 2016.
  5. ^ UDIK marks 23rd anniversary of kiling of civilians in Trusina near Konjic -Fena, www.fena.ba, 15 aprile 2016. URL consultato il 19 ottobre 2016.
  6. ^ Da li je Srbija slobodna zemlja za ratne zločince, radioslobodnaevropa.org, 18 giugno 2017. URL consultato il 30 giugno 2017.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3632148997683659870008 · LCCN (ENno2017029955 · GND (DE1132720893