Apri il menu principale

Atrofia cerebrale

riduzione del numero di neuroni a livello dell'encefalo, e conseguentemente del volume cerebrale
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Atrofia cerebrale
Specialitàneurologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-10G31.9

Per atrofia cerebrale si intende una riduzione del numero di neuroni a livello dell'encefalo, e conseguentemente del volume cerebrale. Tale riduzione può riguardare l'intero encefalo, determinando una riduzione simmetrica, oppure un'area specifica, dando sintomi specifici a seconda della zona interessata ed una riduzione asimmetrica[1][2][3].

Si tratta di una condizione tipica di alcune patologie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer[1][4], anche se in buona parte nella popolazione anziana è normalmente riscontrabile una riduzione del volume cerebrale collegabile all'avanzare dell'età[2].

Indice

EziologiaModifica

Al di là della fisiologica riduzione del volume cerebrale negli individui anziani, l'atrofia cerebrale può avere una serie di cause patologiche:

SintomiModifica

L'atrofia generalizzata dà tipicamente sintomi di natura psichiatrica, come demenza, amnesie, afasia, irritabilità, crisi epilettiche[19].

Per quanto riguarda le lesioni focali, i sintomi associati ad atrofia cerebrale dipendono dalla zona di interesse[2].

DiagnosiModifica

La diagnosi viene effettuata tramite tecniche radiologiche, come TC e risonanza magnetica, che permettono di individuare immediatamente eventuali riduzioni di volume[2][4][6].

TerapiaModifica

L'atrofia cerebrale purtroppo non è generalmente regredibile, mentre è possibile ritardarne lo sviluppo tramite modifiche allo stile di vita e terapie mirate[19].

Nella atrofia cerebrale legata a dipendenza alcolica è stato dimostrato tuttavia che la sospensione dell'assunzione di alcol può permettere una regressione dell'atrofia[2].

NoteModifica

  1. ^ a b c d Emma J. Burton, Ian G. McKeith e David J. Burn, Cerebral atrophy in Parkinson's disease with and without dementia: a comparison with Alzheimer's disease, dementia with Lewy bodies and controls, in Brain: A Journal of Neurology, vol. 127, Pt 4, 2004-4, pp. 791–800, DOI:10.1093/brain/awh088. URL consultato il 16 luglio 2018.
  2. ^ a b c d e f g h i j k Loeb, Carlo., Neurologia di Fazio Loeb, 4. ed, SEU, 2003, ISBN 88-87753-73-3, OCLC 848847158. URL consultato il 16 luglio 2018.
  3. ^ a b (EN) K. Hestad, J. H. McArthur e G. J. Dal Pan, Regional brain atrophy in HIV-1 infection: association with specific neuropsychological test performance, in Acta Neurologica Scandinavica, vol. 88, nº 2, 29 gennaio 2009, pp. 112–118, DOI:10.1111/j.1600-0404.1993.tb04201.x. URL consultato il 16 luglio 2018.
  4. ^ a b c (EN) Nick C. Fox e Peter A. Freeborough, Brain atrophy progression measured from registered serial MRI: Validation and application to alzheimer's disease, in Journal of Magnetic Resonance Imaging, vol. 7, nº 6, 1997-11, pp. 1069–1075, DOI:10.1002/jmri.1880070620. URL consultato il 16 luglio 2018.
  5. ^ (EN) J. M. Burns, B. B. Cronk e H. S. Anderson, Cardiorespiratory fitness and brain atrophy in early Alzheimer disease, in Neurology, vol. 71, nº 3, 15 luglio 2008, pp. 210–216, DOI:10.1212/01.wnl.0000317094.86209.cb. URL consultato il 16 luglio 2018.
  6. ^ a b (EN) Topography of brain atrophy during normal aging and alzheimer's disease, in Neurobiology of Aging, vol. 17, nº 4, 1º luglio 1996, pp. 513–521, DOI:10.1016/0197-4580(96)00005-X. URL consultato il 16 luglio 2018.
  7. ^ (EN) Y. W. Wu, L. A. Croen e S. J. Shah, Cerebral Palsy in a Term Population: Risk Factors and Neuroimaging Findings, in PEDIATRICS, vol. 118, nº 2, 1º agosto 2006, pp. 690–697, DOI:10.1542/peds.2006-0278. URL consultato il 16 luglio 2018.
  8. ^ (EN) Claudine P. Torfs, Barbara J. van den Berg e Frank W. Oechsli, Prenatal and perinatal factors in the etiology of cerebral palsy, in The Journal of Pediatrics, vol. 116, nº 4, 1990-04, pp. 615–619, DOI:10.1016/S0022-3476(05)81615-4. URL consultato il 16 luglio 2018.
  9. ^ (EN) D.M.A. Mann, R. Oliver e J.S. Snowden, The topographic distribution of brain atrophy in Huntington's disease and progressive supranuclear palsy, in Acta Neuropathologica, vol. 85, nº 5, 1993-04, DOI:10.1007/bf00230496. URL consultato il 16 luglio 2018.
  10. ^ Nancy C. Andreasen, Dawei Liu e Steven Ziebell, Relapse Duration, Treatment Intensity, and Brain Tissue Loss in Schizophrenia: A Prospective Longitudinal MRI Study, in The American journal of psychiatry, vol. 170, nº 6, 1º giugno 2013, DOI:10.1176/appi.ajp.2013.12050674. URL consultato il 14 luglio 2018.
  11. ^ (EN) J. H. Simon, L. D. Jacobs e M. K. Campion, A longitudinal study of brain atrophy in relapsing multiple sclerosis, in Neurology, vol. 53, nº 1, 1º luglio 1999, pp. 139–139, DOI:10.1212/WNL.53.1.139. URL consultato il 16 luglio 2018.
  12. ^ (EN) R. Zivadinov, J. Sepcic e D. Nasuelli, A longitudinal study of brain atrophy and cognitive disturbances in the early phase of relapsing-remitting multiple sclerosis, in Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry, vol. 70, nº 6, 1º giugno 2001, pp. 773–780, DOI:10.1136/jnnp.70.6.773. URL consultato il 16 luglio 2018.
  13. ^ (EN) D. T. Chard, C. M. Griffin e G. J. M. Parker, Brain atrophy in clinically early relapsing–remitting multiple sclerosis, in Brain, vol. 125, nº 2, 1º febbraio 2002, pp. 327–337, DOI:10.1093/brain/awf025. URL consultato il 16 luglio 2018.
  14. ^ (EN) W. J. Shian e C. S. Chi, Epstein-Barr virus encephalitis and encephalomyelitis: MR findings, in Pediatric Radiology, vol. 26, nº 9, 1996-09, pp. 690–693, DOI:10.1007/bf01356839. URL consultato il 16 luglio 2018.
  15. ^ (EN) Mechanisms of brain injury after intracerebral haemorrhage, in The Lancet Neurology, vol. 5, nº 1, 1º gennaio 2006, pp. 53–63, DOI:10.1016/S1474-4422(05)70283-0. URL consultato il 16 luglio 2018.
  16. ^ (EN) Robert C Tasker, Claire H Salmond e Amber Gunn Westland, Head Circumference and Brain and Hippocampal Volume after Severe Traumatic Brain Injury in Childhood, in Pediatric Research, vol. 58, nº 2, 2005-08, pp. 302–308, DOI:10.1203/01.PDR.0000169965.08854.25. URL consultato il 16 luglio 2018.
  17. ^ (EN) C. Harper e J. Kril, Brain atrophy in chronic alcoholic patients: a quantitative pathological study., in Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry, vol. 48, nº 3, 1º marzo 1985, pp. 211–217, DOI:10.1136/jnnp.48.3.211. URL consultato il 16 luglio 2018.
  18. ^ (EN) Antti Muuronen, Hans Bergman e Tomas Hindmarsh, Influence of Improved Drinking Habits on Brain Atrophy and Cognitive Performance in Alcoholic Patients: A 5-Year Follow-up Study, in Alcoholism: Clinical and Experimental Research, vol. 13, nº 1, 1989-02, pp. 137–141, DOI:10.1111/j.1530-0277.1989.tb00298.x. URL consultato il 16 luglio 2018.
  19. ^ a b Cerebral Atrophy Information Page | National Institute of Neurological Disorders and Stroke, su www.ninds.nih.gov. URL consultato il 16 luglio 2018.

BibliografiaModifica

Loeb, Carlo., Neurologia di Fazio Loeb, 4. ed, SEU, 2003, ISBN 8887753733, OCLC 848847158.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica