Aydın Polatçı

lottatore turco
(Reindirizzamento da Aydin Polatci)
Aydın Polatçı
Nazionalità Turchia Turchia
Altezza 191 cm
Peso 120 kg
Lotta Wrestling pictogram.svg
Specialità Lotta libera e greco-romana
Categoria Pesi supermassimi
Squadra Aski Spor Kulübü Ankara
Termine carriera 2008
Carriera
Nazionale
1997-2008Turchia Turchia
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 1
Mondiali 1 0 1
Europei 2 1 0
Giochi del Mediterraneo 1 0 0
Mondiali militari 2 1 1
Goodwill Games 0 0 1
Mondiali junior 1 0 0
Europei junior 2 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 21 novembre 2021

Mehmet Aydın Polatçı (Istanbul, 15 maggio 1977) è un ex lottatore turco, specializzato nella lotta libera e greco-romana.

BiografiaModifica

Rappresentò la Turchia a tre edizioni consecutive dei Giochi olimpici estivi da Sydney 2000 a Pechino 2008, vincendo la medaglia di bronzo ad Atene 2004 nel torneo di lotta libera pesi supermassimi.

Fu campione iridato ai mondiali di Budapest 2005 e per due volte campione continentale agli europei di Bratislava 1998 e Ankara 2004, sempre nella lotta libera pesi supermassimi.

Fece parte della spedizione turca ai XV Giochi del Mediterraneo di Almería 2005, dove si aggiudicò la medaglia d'oro Almería 2005.

PalmarèsModifica

Atene 2004: bronzo nella lotta libera pesi supermassimi;
Tehran 2002: bronzo nella lotta libera pesi supermassimi;
Budapest 2005: oro nella lotta libera pesi supermassimi;
Bratislava 1998: oro nella lotta libera pesi supermassimi;
Minsk 1999: argento nella lotta libera pesi supermassimi;
Ankara 2004: oro nella lotta libera pesi supermassimi;
Almería 2005: oro nella lotta libera pesi supermassimi;
Ostia 1997: argento nella lotta greco-romana pesi supermassimi; bronzo nella lotta libera pesi supermassimi;
Camp Lejeune 2000: oro nella lotta libera pesi supermassimi; oro nella lotta greco-romana pesi supermassimi;
New York 1998: bronzo nella lotta libera pesi supermassimi;
Helsinki 1997: oro nella lotta libera -115 kg;
Witten 1995: oro nella lotta libera -115 kg;
Istanbul 1997: oro nella lotta libera -115 kg;

Collegamenti esterniModifica