Back drop

mossa del wrestling
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

Il back drop è una delle mosse più classiche e del wrestling; veniva utilizzata soprattutto negli anni ottanta.

Nell'esecuzione l'attaccante si porta dietro l'avversario, su uno dei suoi due fianchi; l'esecutore sistema la sua testa sotto il braccio dell'avversario e lo solleva, buttandosi di schiena sul ring e proiettando a terra il malcapitato.

Questa manovra viene erroneamente indicata come Back suplex; ciò accade perché vi è un'effettiva somiglianza tra le due mosse, poiché entrambe prevedono la presa alle spalle dell'avversario e la sua proiezione sul tappeto all'indietro. Tuttavia vi sono differenze in fase di presa: nel back suplex l'esecutore non si pone posteriormente sul fianco dell'avversario, bensì perfettamente alle sue spalle, cingendolo con le braccia alla vita e terminando la mossa allo stesso modo del back drop.

Note modifica


Voci correlate modifica

  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling