Apri il menu principale
Bad Manners
Bad Manners.jpg
I Bad Manners in concerto
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
Genere2 tone ska
New wave
Periodo di attività musicale1976 – in attività
Album pubblicati23
Studio9
Live4
Raccolte9
Sito ufficiale

I Bad Manners (in italiano cattive maniere), sono un gruppo musicale londinese in attività dal 1976[1].

Indice

StoriaModifica

Vengono considerati a pieno titolo una delle band più importanti del genere 2 tone ska, di cui il leader Buster Bloodvessel ne è cantante e fondatore. Egli era famoso per la corporatura extra large (nel 2004 è dimagrito da quasi 200 kg a 85 kg), il cranio pelato, l'enorme lingua e soprattutto le provocazioni durante gli show.

Il loro sound è indubbiamente sulla scia dei loro contemporanei Madness e The Specials, ma questo non gli ha impedito di divenire col tempo una delle band più di culto di questo genere nella scena internazionale.

Le esibizioni live dei Bad Manners sono di forte intensità e coinvolgenti. Nel 1981 parteciparono al festival di Sanremo dove durante l'esibizione Bloodvessel rimase prima in calzoncini e poi tentò addirittura di scoprire il sedere di fronte a un pubblico allibito.

MembriModifica

Membri attualiModifica

  • Buster Bloodvessel - Vocals
  • Simon Cuell - Chitarra
  • Lee Thompson -Basso
  • Richie Downs - Tastiera
  • Russel Sheen - Sassofono
  • Steve Washington - Tamburi
  • Colin Graham - Tromba
  • Russel Wynn - Percussioni

Ex membriModifica

  • Winston Bazoomies - Armonica
  • Louis Alphonso - Chitarra
  • David Farren - Basso
  • Brian Tuitt - Tamburi
  • Martin Stewart - Tastiera
  • Paul 'Gus' Herman - Tromba
  • Chris Kane - Sassofono
  • Andrew Marson - Sassofono

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

LiveModifica

RaccolteModifica

  • 1983 - Klass (MCA)
  • 1989 - Anthology (Blue Beat)
  • 1997 - Viva la ska revolution (Recall)
  • 1998 - The collection (Cleopatra)
  • 1999 - Rare & Fatty (Moon Ska)
  • 2000 - All favourites (Brilliant)
  • 2000 - Magnetism: the very best of (Atlantic)
  • 2000 - Special brew (Harry May)
  • 2008 - Walking in the sunshine: the best of Bad Manners (Warner Music)

NoteModifica

  1. ^ Colin Larkin (a cura di), 5th Concise Edition. The Encyclopedia of Popular Music, Omnibus Press, 2007, ISBN 978-0-85712-595-8.

BibliografiaModifica

  • Colin Larkin (a cura di), 5th Concise Edition. The Encyclopedia of Popular Music, Omnibus Press, 2007, ISBN 978-0-85712-595-8.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN134765167 · ISNI (EN0000 0001 0663 1418 · LCCN (ENn94107071 · GND (DE16040654-7 · BNF (FRcb139017756 (data)