Compilation

album discografico composto da brani già pubblicati
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'album di Aphex Twin, vedi Compilation (album).

Nel lessico musicale, il termine inglese compilation (in italiano anche "raccolta", "antologia") indica un album discografico composto di brani di uno o più artisti, solitamente estratti da pubblicazioni precedenti (come album in studio, album dal vivo, singoli o demo) e raggruppati in un'unica uscita. Le tracce possono essere selezionate per motivi stilistici, tematici o di successo, e tra queste vi è spesso almeno un singolo inedito, specie se si tratta di una raccolta di un solo artista.

Indice

Tipi di compilationModifica

La tipologia di compilation più diffusa è certamente la raccolta di canzoni di successo di un singolo artista, che prende anche il nome di Greatest Hits o Best Of. Raccolte di questo tipo vengono generalmente pubblicate al termine di un contratto discografico o quando è stato raggiunto da parte dell'artista in questione un cospicuo numero di successi, in modo da sintetizzare una fase della carriera in un unico disco e costituire una sicura fonte di rendita. Sono infatti i best of gli album che riescono a raggiungere il numero più alto di vendite. Il record di album più venduto sul territorio degli Stati Uniti d'America appartiene infatti alla raccolta Their Greatest Hits (1971-1975) degli Eagles. Pubblicata nel 1976, ha venduto 29 milioni di copie[1].

Altri tipi di raccolte di un solo artista sono raccolte di rarità o b-side, di esibizioni su show radiofonici, riedizioni di più EP riuniti in un solo disco. Queste sono pubblicazioni rivolte soprattutto ai più appassionati e difficilmente raggiungono alti risultati di vendite.

I tipi più comuni di Compilation sono:

  • Greatest Hits, best of, o Singles Collection: raccolte di un artista o di un gruppo di o più note canzoni. Se l'artista o il gruppo continua a registrare, i redattori comunemente includono uno o più brani inediti come un incentivo per i fan ad acquistare l'album, anche se hanno già l'altro materiale sulla compilation.
  • Altre compilation del singolo artista: come le rarità o le B-side da collezioni, gli album compilati dalle sessioni radio, canzoni eseguite da un artista in esclusiva per una colonna sonora o collezioni che combinano molteplici versioni, come gli LP e gli EP insieme su uno o più dischi compatti. Tali compilation generalmente indirizzano i fan esistenti dell'artista ed hanno poca tradizionale attrazione, anche se post-mortem raccolte di materiali inediti di artisti recentemente scomparsi hanno significativa popolarità.
  • Cofanetti: raccolte a dischi multipli elaborati spesso che copre l'intera larghezza della carriera di un artista o l'intera scansione di un intero casa discografica o genere. Molte antologie vengono rilasciati in questo formato.
  • Compilation di canzoni a tema: ad esempio album contenenti solamente canzoni d'amore o canzoni natalizie, interpretate in questi casi da più artisti.
  • Compilation di genere: includono una selezione di brani appartenenti ad artisti di uno stesso genere musicale.
  • Compilation di successi di artisti vari: semplici raccolte, talvolta pubblicate in serie (come ad esempio Now That's What I Call Music!, nata nel 1983 nel Regno Unito ed esportata in seguito anche in altre nazioni), di singoli di successo usciti nel medesimo anno. Esse rappresentano un'importante fetta del mercato discografico.
  • Compilation promozionali o campionatori: queste sono creative, forme di successo di promozione per artisti e/o etichette discografiche per promuovere la loro musica. In genere, questi tipi di uscite sono gratuite o costano molto poco per l'ascoltatore/consumatore o all'utilizzatore finale. La Elektra Records ha pubblicato i primi album campionatore nel 1950.
  • Etichette private di compilation promozionali: compilation promozionali possono essere etichettati privati per i prodotti, punti vendita al dettaglio, o organizzazioni commerciali o organizzazioni non-profit. Artisti e etichette come co-brand se stessi con marchi ben noti per scopi di marketing e brand trasversalmente ben note come co-brand se stessi con gli artisti.
  • Business-to-business compilation promozionali: l'industria musicale può utilizzare altri tipi di compilation promozionali all'interno di un contesto business-to-business per promuovere gli artisti alle preoccupazioni dei media (stazioni radio, supervisori musicali per la televisione, film o videogiochi per la sincronizzazione).
  • Album Compositore/produttore/etichetta discografica: Molti produttori hip-hop rilasciano una compilation che presenta vari artisti, ma con ogni traccia composta dallo stesso produttore oppure è sotto la stessa etichetta discografica.
  • Compilation di singole etichette: album pubblicati da una singola etichetta discografica con una selezione di brani dei propri artisti. Spesso queste operazioni sono portate avanti da etichette minori, che mettono sotto contratto solo artisti di un certo genere, piuttosto che dalle major.
  • Compilation di colonne sonore di film o di videogiochi.

RoyaltiesModifica

Per compilation multi-artista, le royalty sono generalmente pro-rata. Nella maggior parte dei casi, per-record di tasso di royalty di ciascun artista (di solito 12-14% nel 1999) è diviso per il numero di artisti per l'album. Tuttavia, alcune case discografiche optano per semplificare l'equazione e pagare un tasso arrotondato, sia come percentuale o come importo, indipendentemente dal numero totale di artisti sul disco. A partire dal 1999, questi tassi sono stati di circa 1/2% al 1% o 15-16 centesimi a registrazione. Quando una compilation include una traccia da una casa discografica diversa, i canoni sono divisi tra l'artista e la casa discografica originale.

GraficiModifica

Nel Regno Unito, la Official Charts Company compila un grafico settimanale delle compilation, limitato alle compilation dei vari artisti e le compilation delle colonne sonore.

NoteModifica

  1. ^ (EN) RIAA Top 100 Albums, www.riaa.org. URL consultato il 09-02-2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autorità GND: (DE7665667-6
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica