Apri il menu principale

Ban Chao

generale cinese

«Se non entri nella tana della tigre, come potrai catturare i suoi piccoli?»

(Il motto di Ban Chao.[1])
La statua commemorativa di Ban Chao a Kashgar.

Ban Chao[2] (班超T, Bān ChāoP; Xianyang, 32102) è stato un generale cinese della dinastia Han.

BiografiaModifica

Responsabile dell'amministrazione delle "Regioni occidentali" (Asia centrale) durante la dinastia Han orientale, respinse la popolazione nomade degli Xiongnu e assicurò il controllo della Cina alla regione del Bacino del Tarim. Ha guidato spedizioni contro i Parti del Mar Caspio.

NoteModifica

  1. ^ La Cina alla ricerca di Roma: il prode Ban Chao e l'ingenuo Gan Ying, su iltaodilao.blogspot.com, 5 novembre 2011. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  2. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Ban" è il cognome.

BibliografiaModifica

  • Édouard Chavannes (1906). "Trois Généraux Chinois de la dynastie des Han Orientaux. Pan Tch'ao (32-102 p.C.); – son fils Pan Yong; – Leang K'in (112 p.C.). Chapitre LXXVII du Heou Han chou." T'oung pao 7, pp. 210–269.
  • John E. Hill, Through the Jade Gate to Rome: A Study of the Silk Routes during the Later Han Dynasty, First to Second Centuries CE, BookSurge, 2009, ISBN 978-1-4392-2134-1.
  • The Tarim Mummies. J.P. Mallory and Victor H. Mair (2000). Thames & Hudson. ISBN 0-500-05101-1

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN26040300 · LCCN (ENn85146795 · WorldCat Identities (ENn85-146795