Apri il menu principale
Barry Winchell

Barry Winchell (Kansas City, 31 agosto 1977Fort Campbell, 6 luglio 1999) è stato un militare statunitense. Soldato di fanteria nell'Esercito degli Stati Uniti, il caso del suo omicidio per mano di un commilitone, Calvin Glover, divenne un punto di riferimento nel dibattito in corso riguardo alla legge conosciuta come Don't ask, don't tell[1][2][3] che permetteva all'esercito di escludere dal servizio militare le persone in base al loro orientamento sessuale.

Winchell è morto di trauma cranico il 6 luglio 1999.[4]

La storia di Winchell è raccontata nel film televisivo del 2003 Soldier's Girl. Nel film Winchell è interpretato da Troy Garity.

NoteModifica

  1. ^ Black, Chris (December 13, 1999). Pentagon to review 'don't ask, don't tell' policy. CNN
  2. ^ Becker, Elizabeth (February 2, 2000). Pentagon Orders Training to Prevent Harassment of Gays. New York Times
  3. ^ Pear, Robert (December 12, 1999). President Admits "Don't Ask" policy Has Been Failure. New York Times
  4. ^ "Lovers in a Dangerous Time", The Advocate, May 27, 2003, pp. 30 ff.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN63715501 · ISNI (EN0000 0000 4451 4098 · LCCN (ENno2004023915