Brass Group

gruppo musicale italiano
Brass Group
Paese d'origineItalia Italia
GenereJazz
Periodo di attività musicale1974 – in attività

Il Brass Group è un progetto musicale jazz fondato nel 1974[1] a Palermo dal pianista Ignazio Garsia. Attualmente è una delle realtà jazz maggiori a livello nazionale[2][3][4], con collaborazioni con Charles Mingus[5], Franco Cerri[6], Frank Sinatra[7] e Miles Davis[8], che hanno fatto del capoluogo siciliano «una delle capitali del jazz europeo»[9].

Il club è richiamato nel titolo di un capitolo de La doppia vita di M.Laurent, dello scrittore palermitano Santo Piazzese[10].

La storiaModifica

Dall'esperienza musicale dei primissimi anni, concretizzata nella costituzione di un'Orchestra Jazz diretta da Ignazio Garsia stesso (la “Brass Group Big Band”), nacque l'idea di fondare un vero e proprio organismo che organizzava manifestazioni concertistiche, iniziate nel Brass Group Jazz Club di Via Duca della Verdura. Il locale venne individuato in un seminterrato a cui si arrivava dal livello terra attraverso una ripida rampa di scale. L'interno era angusto, il palco piccolo e invaso da cavi e strumenti musicali, i muri coperti da grezza tela da sacco per insonorizzare l'ambiente[11]. Il concerto d'inaugurazione del club, nel 1974, venne affidato al trio del chitarrista Irio de Paula, con esibizioni previste per il fine settimana ma che, per il grande successo riscontrato, si prolungarono per altri sette giorni consecutivi[12]. Dopo l'inizio di quella stagione palermitana, vennero costituite sedi autonome in varie città della Sicilia (Alcamo, Acireale, Castelvetrano, Catania, Messina, Siracusa, Trapani) alcune delle quali ancora operative (Trapani, Catania, Messina, Acireale e Alcamo). Il Brass Group è anche una scuola per giovani musicisti, ospita nella propria sede i corsi della "Brass Academy".

La SedeModifica

 
Chiesa di Santa Maria dello Spasimo, sede della fondazione

La sede del Brass Group di Palermo, nel frattempo divenuto Fondazione, si trova all'interno della chiesa di Santa Maria dello Spasimo situata nel quartiere arabo della Kalsa. Dal luglio 1995 la chiesa "scoperchiata" viene utilizzata per i concerti. Nel 2010 la Regione Siciliana ha dato in affidamento alla Fondazione il Real Teatro Santa Cecilia, struttura ideata ed edificata a Palermo tra il 1692 e il 1693 dall'Unione dei Musici.

Registrazioni dei concerti dal vivoModifica

NoteModifica

  1. ^ Gambino, 2014
  2. ^ Il Comune “sfratta” il Brass Group – “Ora paghi 200 mila euro di affitto, La Repubblica - ed. Palermo. URL consultato il 12 luglio 2014.
  3. ^ Giovanni Notari, 2010
  4. ^ Antonio Calabrò, 2010; tripadvisor.it
  5. ^ cricd.it
  6. ^ Guido Michelone, Francesca Tini Brunozzi, 2004
  7. ^ linksicilia.it Archiviato il 14 luglio 2014 in Internet Archive.; ansa.it
  8. ^ repubblica.it; Jazz Journal International, Billboard Limited, 1986, p.44; gds.it
  9. ^ Jazz d’autore via da Palermo: sfratto entro febbraio per «The Brass Group», corrieredelmezzogiorno.it. URL consultato il 12 luglio 2014.
  10. ^ «La notte che Chet Baker suonò al Brass»
  11. ^ Lucio Forte, domani suona irio de paula, il primo ospite dell’associazione musicale, La Repubblica. URL consultato il 12 luglio 2014.
  12. ^ Rosanna Li Mandri, Il trio del chitarrista apre la stagione allo Spasimo il ricordo dell’inaugurazione del club di via Duca della Verdura, La Repubblica. URL consultato il 12 luglio 2014.
  13. ^ cricd.it

Collegamenti esterniModifica