Apri il menu principale
Bubasti
Casa di Bastet
GraniteSlabWithNameOfKhufu-BritishMuseum-August19-08.jpg
Antica stele del 2750 a.C. indicante il nome di Horus trovata a Bubasti
CiviltàAntico Egitto
UtilizzoCittà
EpocaIII millennio a.C. circa
Localizzazione
StatoEgitto Egitto
GovernatoratoZagazig
Altitudine14 m s.l.m.
Amministrazione
Sito webwww.project-min.de
Mappa di localizzazione

Coordinate: 30°34′22″N 31°30′36″E / 30.572778°N 31.51°E30.572778; 31.51

pr
Z1
W2t
N21
O49
Bubasti
in geroglifici

Bubasti (Bubastis) nome greco della città egizia di Per Bastet (Casa di Bastet), (nome arabo Tell Basta), fu la capitale del 18º distretto del Basso Egitto.

La città era la sede principale del culto della dea Bastet che vi aveva un tempio di cui non restano che poche vestigia. Fu capitale dell'Egitto durante la XXII dinastia insieme a Tani. Le rovine di Bubasti si trovano nella periferia sud orientale della moderna città di Zagazig.

Altri mediaModifica

In Watchmen, il personaggio di Ozymandias, ideologicamente ispirato alla cultura egizia, ha modificato geneticamente un esemplare femmina di lince dal pelo striato rosso e nero, chiamata Bubastis in onore dell'omonima città egiziana.[1] L'animale è poi stato oggetto di trasposizione anche nell'adattamento cinematografico del romanzo a fumetti di Alan Moore, dove il colore del pelo è reso bianco e nero.

NoteModifica

  1. ^ Bubastis - Watchmen Wiki, su watchmen.wikia.com.

BibliografiaModifica

  • William Smith (a cura di), "Bubastis" in Dictionary of Greek and Roman Geography, London, John Murray, 1854

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb11964645p (data)