Apri il menu principale
Cancionero general
Altro titoloCancionero general de Hernando del Castillo
Cancionero general.jpg
Frontespizio dell'edizione del 1511
AutoreHernando del Castillo
1ª ed. originale1490
Generecanzoniere
Lingua originalespagnolo

Il Cancionero general o Cancionero general de Hernando del Castillo è un canzoniere in lingua spagnola.

StoriaModifica

Il Cancionero general raccoglie testi risalenti all'alto Medioevo e al primo Rinascimento e in maggioranza composti in Castilla y León durante il regno di Enrico IV e dei Re cattolici. Fu ricompilata da Hernando del Castillo a partire dal 1490 e stampata per la prima volta nel 1511 con il titolo di Cancionero general de muchos y diversos autores, ottenendo un grande successo. Nell'opera è ampiamente rappresentata la poesia spagnola del XV secolo e la lirica dei canzonieri e si nota anche l'influenza della poesia italiana del tempo. Le liriche del Cancionero erano composte con l'obiettivo di essere recitate per intrattenere la corte.

Una nuova edizione del libro fu pubblicata con il titolo di Cancionero de romances tra il 1547 e il 1548 dal tipografo di Anversa Martin Nucio.[1]

NoteModifica

  1. ^ I moriscos. Studio storico-letterario di una identità, pagina 64; Gianluca Buttafarro, La Feluca Edizioni, anno 2014
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura