Capablanca - Bernstein, San Sebastián, 1911

La partita di scacchi Capablanca - Bernstein fu giocata al primo turno del Torneo di San Sebastián 1911, e valse a Capablanca il premio di bellezza di 500 franchi offerto dal barone Albert Salomon von Rothschild.

L'amministrazione del Casinò di San Sebastián, nota città spagnola affacciata sul Golfo di Biscaglia, organizzò, tramite il maestro di scacchi tedesco Jacques Mieses, un torneo internazionale di scacchi che ebbe inizio il 20 febbraio 1911, e terminò il 16 marzo con il successo di Capablanca.

Vi parteciparono i migliori maestri di scacchi del tempo, ad eccezione del campione mondiale Emanuel Lasker. Oltre al cubano Capablanca, erano presenti il russo Ossip Bernstein, il lettone Aron Nimzowitsch, il polacco Akiba Rubinstein, i tedeschi Paul Saladin Leonhardt, Siegbert Tarrasch e Richard Teichmann, il francese di origine polacca David Janowski, gli austro-ungheresi Oldřich Duras, Géza Maróczy, Carl Schlechter e Rudolf Spielmann, l'inglese Amos Burn, lo statunitense Frank Marshall e lo sloveno Milan Vidmar.

La partitaModifica

1. e4 e5 2. Cf3 Cc6 3. Ab5 Cf6 4. 0-0 Ae7

Porta alla difesa Steinitz, molto popolare al tempo: il Nero ottiene una posizione passiva ma solida.

5. Cc3 d6 6. Axc6

Una continuazione tranquilla: 6. d4 dà luogo a posizioni più complicate.

6…bxc6 7. d4 exd4 8. Cxd4 Ad7
abcdefgh
8
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Posizione dopo 8…Ad7
9. Ag5

Una mossa di Lasker; le mosse 9. b3 e poi 10. Ab2 producono posizioni più complesse.

9…0-0 10. Tfe1

Per evitare la combinazione 10…Cxe4 11. Axe7 Cxe7. La continuazione 10. Dd3 e poi Tad1 e f4 era più promettente, ma allora Capablanca dava poca attenzione all'apertura, concentrandosi sul mediogioco e il finale.

10…h6 11. Ah4 Ch7

Tipica manovra di semplificazione

12. Axe7 Dxe7 13. Dd3 Tab8 14. b3 Cg5

È più forte la manovra 14…Te8 e 5…Cf8

15. Tad1 De5 16. De3 Ce6 17. Cce2 Da5

Il Nero sottovaluta le minacce sulla sua ala di re e spera in un contrattacco su quella di donna; era migliore 17…Cxd4 18. Cxd4 Tfe8

18. Cf5! Cc5

Se 18…Dxa2, seguirebbe 19. Dc3 Da6 20. Cf4 f6 21. Dg3 g5 22. Cg6! e vince.

19. Ced4 Rh7
abcdefgh
8
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Posizione dopo 19…Rh7
20. g4 Tbe8 21. f3 Ce6 22. Ce2 Dxa2?

Bernstein crede di poter guadagnare impunemente il pedone, non sospettando la profonda combinazione che segue; sarebbe stato opportuno cambiare le donne con 22…Db6.

23. Ceg3
abcdefgh
8
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Posizione dopo 23.Ceg3
23.…Dxc2?

Secondo Lasker, qui conveniva 23…f6 e, dopo 24. Ch5, 24…Tf7

24. Tdc1!

Eliminando la minaccia 24…Dc5

24…Db2 25. Ch5 Th8

A 25…g5 sarebbe seguito 26. e5! f6 27. Dd3!

26. Te2 De5 27. f4 Db5
abcdefgh
8
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Posizione dopo 27…Db5
28. Cfxg7! Cc5?

Così si perde senza lottare; d'altra parte sembra che Bernstein fosse in zeitnot (il tempo a disposizione era allora di due ore per 30 mosse). Comunque, secondo Capablanca il Nero perdeva in ogni modo: se 28…Cxg7, seguiva 29. Cf6+ Rg6 30. Cxd7 f6 31. e5 Rg7 32. Cxf6 Te7 33. Ce4; se invece 28…Td8, allora 29. f5 Cf8 30. Dc3 Dc5+ 31. Dxc5 dxc5 32. e5

29. Cxe8 Axe8 30. Dc3 f6 31. Cxf6+ Rg6 32. Ch5 Tg8 33. f5+ Rg5 34. De3+ Rh4 35. Dg3+ Rg5 36. h4# (1-0)

Un finale poco frequente.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi