Apri il menu principale

Il Capricorno è un animale fantastico, capra nella parte superiore, pesce in quella inferiore; la parte superiore, rappresentata da una capra rampante che scala lentamente e inesorabilmente la montagna in cerca di traguardi sempre più elevati, rappresenta la parte ambiziosa dell'animale, che si contrappone a quella spirituale e sacrificale, simboleggiata dal pesce. Ad esso sono legati vari miti: c'è quello di Zeus che, per onorare la capra Amaltea, sua nutrice, la trasformò nella costellazione del Capricorno; c'è quello di Pan, che si trastullava sulle rive del Nilo con alcuni compagni, quando comparve il dio Tifone intenzionato a divorarli. Per salvarsi, Pan si tramutò in capra, ma non sembrandogli l'idea abbastanza sicura, si gettò nell'acqua per trasformarsi in pesce; il fondale era però basso e la parte non coperta dall'acqua rimase capra. Per punire la sua vigliaccheria, Zeus lo condannò a restare in eterno sotto le spoglie assunte nel momento del pericolo.

Indice

Nella storia militare dell'antica RomaModifica

Il Capricorno era il simbolo di numerose legioni romane. Simbolo unico sul vessillo della Legio II Augusta, scritta Legio II Avgvsta secondo l'ortografia latina (Seconda Legione Augusta) e uno dei simboli delle:

NoteModifica

BibliografiaModifica

Focus Storia Wars n. 19 - dicembre 2015

Voci correlateModifica

  Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mitologia