Apri il menu principale

Cecità da neve

patologia all'apparato visivo che si verifica a seguito di esposizione continua e prolungata a precipitazioni nevose

La cecità da neve è una patologia all'apparato visivo che si verifica a seguito di esposizione continua e prolungata a precipitazioni nevose.

I microcristalli che costituiscono i fiocchi di neve riflettono la componente ultravioletta della luce, che colpisce direttamente e ripetutamente la cornea (che funge da lente per l'apparato visivo) e provoca una infiammazione della stessa.

I sintomi sono lacrimazione eccessiva, dolore fino a cecità parziale o totale momentanea. Tali sintomi non sono generalmente permanenti e regrediscono rapidamente entro una settimana, se si evita l'esposizione alle nevicate e se si fa uso di occhiali che proteggono integralmente dai raggi UV.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina