Apri il menu principale
Parti anatomiche di un polipo e di una medusa. La cavità digerente è il celenteron.
Sistema gastrovascolare del verme piatto Dugesia (in giallo)

La cavità gastrovascolare o celenteron (dal greco antico κελέντερον kelènteron, cavità), è una cavità presente soprattutto nei celenterati (cnidari), ai quali tra l'altro dà il nome, la quale funge da stomaco. Si trova negli animali relativamente semplici, come l'idra, che possiedono una cavità gastrovascolare, cioè un sistema digerente fornito di una sola apertura circondata da tentacoli: la bocca che serve pertanto anche che da ano. Nei celenterati di solito si trova tra la mesoglea, sostanza gelatinosa sottocutanea (abbondante nelle meduse) e il gastrodermide, tessuto che ricopre la cavità gastrovascolare. In questa sacca, che ha libero sbocco all'esterno dell'animale, vengono digerite le prede mediante la secrezione di enzimi da parte delle cellule del gastroderma. Si ha quindi una digestione extracellulare. Le sostanze idrolizzate diffondono poi in tutte le altre cellule dell'organismo. I residui della digestione vengono trasportati all'esterno grazie all'acqua che ha sempre libero accesso e quindi forma delle correnti continue.

Collegamenti esterniModifica

  • MSN Encarta, Cnidari, su it.encarta.msn.com. URL consultato il 12 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2009).