Apri il menu principale

Chōsokabe Kunichika[1] (長宗我部 国親?; 15038 luglio 1560) è stato un daimyō giapponese. Suo nome di nascita fu Senyumaru (千熊丸).

BiografiaModifica

Figlio di Chōsokabe Kanetsugu, suo padre venne attaccato dal clan Motoyama e perse la vita nel 1508. Alla morte del parente, Kunichika venne così accolto come figlio adottivo da Ichijō Fusaie, aristocratico risedente nella provincia di Tosa. In seguito alla sua riconciliazione con il clan Motoya, Kunichika prese la sua vendetta verso il clan rivale nel 1560. Divenne daimyō, ed ebbe un figlio, Motochika, che continuò a svilupparne la sua forza militare.[2] Sfortunatamente, il suo posto come daimyo non durò molto, perché poco dopo la vittoria sui Motoyama, egli morì, e fu proprio Motochika a prendere le redini del clan Chōsokabe.

FamigliaModifica

  • Padre: Chōsokabe Kanetsugu (1504–1560)[senza fonte]
  • Moglie: Osachi no Kata
  • Figli:
    • Chōsokabe Motochika da Osachi no Kata
    • Kira Chikasada (1541–1576)
    • Motoyama no Kata, sposo di Motoyama Shigetoki
    • Kosokabe Chikayasu (1543–1593)
    • Shima Chikamasu (d. 1571)
    • figlia sposata Ike Yorikazu
    • Oyo no Kata, sposo di Hakawa Kiyomune


NoteModifica

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Chōsokabe" è il cognome.
  2. ^ Stephen Turnbull, Samurai Armies 1467-1649, pag 67, Osprey Publishing, 2008, ISBN 978-1-84603-351-3.