Cheryl Waaka

rugbista a 15 neozelandese
Cheryl Waaka
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 175 cm
Peso 80 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Terza linea ala
Ritirata 2002
Carriera
Attività provinciale
1994-1997 Northland
1998-2002 Auckland
Attività da giocatrice internazionale
1997-2002 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 17 (?)
Palmarès internazionale
Vincitrice Coupe du monde Rugby feminin.svg Coppa del Mondo 1998
Vincitrice Coupe du monde Rugby feminin.svg Coppa del Mondo 2002

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 7 aprile 2019

Cheryl Moana Waaka (Whangarei, 12 maggio 1970) è un'ex rugbista a 15 e allenatrice di rugby a 15 neozelandese, due volte campionessa del mondo con le Black Ferns.

BiografiaModifica

Cresciuta a Taheke[1], villaggio del distretto di Whangarei, rappresentò Northland a livello rugbistico, provincia durante la cui militanza debuttò nel 1997 nelle Black Ferns[2].

Nel 1998 passò alla provincia di Auckland[1] e in quello stesso anno fu anche convocata per la Coppa del Mondo nei Paesi Bassi, che la Nuova Zelanda si aggiudicò e alla cui conquista contribuì con una meta in semifinale nella vittoria per 44-11 contro l'Inghilterra.

Quattro anni più tardi fu ancora più decisiva, marcando una meta nella finale, ancora contro le inglesi, vinta 19-9[3].

Dopo il ritiro si è dedicata all'attività tecnica e nel 2005 divenne la prima donna della sua provincia a prendere la conduzione di un club seniores maschile[1].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Tim Eves, Cheryl passes on her rugby knowledge to men's team, in Northern Advocate, 9 giugno 2005. URL consultato il 7 aprile 2019.
  2. ^ (EN) Cheryl Waaka, su sporty.co.nz, Sporty. URL consultato il 7 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2019).
  3. ^ (EN) New Zealand are World Champions, su irb.com, International Rugby Board, 25 maggio 2002. URL consultato il 3 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2002).

Collegamenti esterniModifica