Apri il menu principale

Chicago Cougars

squadra di hockey statunitense
Chicago Cougars
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Trasferta
Colori sociali Oro, verde
Simboli Puma
Dati societari
Città Chicago
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Lega World Hockey Association
Division Eastern
Fondazione 1972
Scioglimento 1975
Denominazione Chicago Cougars
(1972-1975)
Impianto di gioco International Amphitheatre
(9.000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire lo schema del Progetto Hockey su ghiaccio

I Chicago Cougars sono stati una squadra di hockey su ghiaccio della World Hockey Association con sede nella città di Chicago, nello stato dell'Illinois. Nacquero nel 1972 e si sciolsero dopo tre stagioni nel 1975. Disputarono i loro incontri casalinghi presso l'International Amphitheatre.

StoriaModifica

I Chicago Cougars furono una della squadre fondatrici della World Hockey Association tuttavia furono costretti a giocare nel vecchio International Amphitheatre in attesa di costruire una propria arena nei sobborghi di Chicago, dove erano presenti i Black Hawks della National Hockey League.[1]

Dopo una stagione inaugurale negativa i Cougars furono protagonisti di una sfortunata serie di playoff nel 1974: infatti l'Amphitheatre era occupato per una rappresentazione di Peter Pan e la squadra dovette trasferirsi nella Randhurst Ice Arena, struttura con soli 2.000 posti a sedere. Nonostante la vittoria contro New England il ghiaccio dell'Amphitheatre fu smantellato e la squadra dovette continuare i playoff nel piccolo stadio. Giunsero fino alla finale dell'Avco World Trophy dove furono sconfitti da Houston tuttavia l'incidente danneggiò la reputazione della squadra e l'affluenza dei tifosi.[2]

Al termine della stagione i proprietari incapaci di ottenere un terreno per lo stadio nuovo vendettero la squadra a tre giocatori, Ralph Backstrom, Dave Dryden e Pat Stapleton. I Cougars disputarono la stagione 1974-75 ma mancarono l'accesso i playoff. Senza aver trovato investitori la squadra si sciolse al termine dell'anno e molti fra i giocarori furon ingaggiati dai Denver Spurs.[3]

Solo nel 1978 la città di Rosemont iniziò i lavori per la costruzione del nuovo palazzetto desiderato dai proprietari dei Cougars, il Rosemont Horizon che fu inaugurato nel 1980.

Record stagione per stagioneModifica

Stagione Division Gare V S P Punti GF GS Piazzamento Play-off
Chicago Cougars
1972-73 Western 78 26 50 2 54 245 295
1973-74 Eastern 78 38 35 5 81 271 273 vince 1º turno (New England) 4-3
vince semifinali (Toronto) 4-3
perde Avco World Trophy (Houston) 0-4
1974-75 Eastern 78 30 47 1 61 261 312

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Hockeisti su ghiaccio dei Chicago Cougars

Record della franchigiaModifica

Singola stagioneModifica

Gol: 42   Gary MacGregor (1974-75)
Assist: 52   Pat Stapleton (1973-74)
Punti: 83   Ralph Backstrom (1973-74)
Minuti di penalità: 157   Larry Mavety (1973-74)

CarrieraModifica

Gol: 89   Rosaire Paiement
Assist: 127   Rosaire Paiement
Punti: 216   Rosaire Paiement
Minuti di penalità: 356   Larry Mavety
Partite giocate: 234   Rosaire Paiement

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Cougar Town, chicagosportsmemories.blogspot.it, 26 marzo 2010. URL consultato il 6 giugno 2015.
  2. ^ (EN) WHAhockey.com - Chicago Cougars, whahockey.com. URL consultato il 6 giugno 2015.
  3. ^ (EN) Chicago Cougars (1972-1975), sportsecyclopedia.com. URL consultato il 6 giugno 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio