Chiesa di San Giuseppe del Chiavello

edificio religioso di Arezzo

La chiesa di San Giuseppe è un luogo di culto cattolico della città di Arezzo.

Chiesa di San Giuseppe
La facciata
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione  Toscana
LocalitàArezzo
Coordinate43°27′58.89″N 11°52′45.96″E / 43.466359°N 11.879434°E43.466359; 11.879434
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareSan Giuseppe
Diocesi Arezzo-Cortona-Sansepolcro
Stile architettonicorinascimentale
Inizio costruzione1692
Completamento1725

Fatto costruire dalla Compagnia di San Giuseppe del Chiavello tra il 1692 e il 1694, l'edificio è stato ampliato e ristrutturato nel 1725 con una festosa decorazione a stucco di Passardo Passardi, figlio e collaboratore del ticinese Giovanni.

Alla prima metà del XVIII secolo risale il soffitto intagliato. Internamente è conservata una statua di Sant'Antonio abate proveniente dall'ex ospedale omonimo attribuibile a Nanni di Bartolo, databile ad un periodo di stretta vicinanza a Donatello, agli inizi degli anni venti del Quattrocento e da considerarsi tra le più importanti sculture in terracotta del primo Rinascimento ad Arezzo ed uno dei momenti di più intenso donatellismo in città.[1]

Molto semplice è l'assetto esterno, caratterizzato da una facciata fedele ad uno schema settecentesco comune nell'aretino con portale sormontato da finestra squadrata.

Note modifica

  1. ^ Aldo Galli, Arte in terra, ad Arezzo (1420-1450), in G. Gentilini, L. Fornasari, A. Giannotti (a cura di), Arte in terra d'Arezzo: il Quattrocento, Firenze, pp. 212-213.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica