Apri il menu principale

StoriaModifica

Essa fu fondata, su progetto dell'architetto Francesco Romanelli, alla fine degli anni sessanta del XX secolo e consacrata dal cardinale vicario Angelo Dell'Acqua il 30 giugno 1970.

La chiesa è sede parrocchiale, eretta il 24 settembre[1] 1962 con il decreto del cardinale vicario Clemente Micara Cum in suburbana, ed affidata ai sacerdoti della Compagnia di Maria (detti Monfortani). Essa è sede del titolo cardinalizio di "San Luigi Grignion de Montfort", istituito da papa Giovanni Paolo II il 28 giugno 1991.

DescrizioneModifica

L'esterno della chiesa è in laterizio, con una fila di finestre che corre sotto il tetto. L'interno è a pianta quadrangolare, con cappelle ai lati dedicate a San Giuseppe e alla Vergine. L'altare maggiore è dominato da una grande vetrata policroma, che dà luce all'interno.

NoteModifica

  1. ^ Su molte pubblicazioni, anche redatte dal Vicariato di Roma, viene erroneamente riportata la data del 24 novembre 1962. In occasione dei festeggiamenti per l'anno Giubilare della parrocchia, che avranno inizio nell'ottobre del 2012, sono stati visionati, dagli archivi dell'Ufficio Liturgico di Roma, gli atti originali che riportano di fatto la data del 24 settembre 1962, ricordata anche dai non pochi testimoni dell'epoca.

BibliografiaModifica

  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000
  • M. Quercioli, Quartiere XXVII. Primavalle, in AA.VV, I quartieri di Roma, Newton & Compton Editori, Roma 2006

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica