Apri il menu principale

Chiesa di San Marino (Pavia)

edificio religioso di Pavia
Chiesa di San Marino
San Marino,Pavia.JPG
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
LocalitàPavia
ReligioneCristiana cattolica
TitolareSan Marino
CompletamentoXVI secolo

Coordinate: 45°11′00.65″N 9°09′21.74″E / 45.183513°N 9.156038°E45.183513; 9.156038

La chiesa di San Marino è una chiesa di Pavia, affacciata su via Sirio Comi, all'interno del centro storico.

La chiesa, con annesso monastero benedettino, fu fondata dal re longobardo Astolfo, che vi ripose un molte reliquie di santi asportate da Roma e che, dopo la morte, fu sepolto nella chiesa. Nel presbiterio della chiesa si conserva un frammento di iscrizione del VIII secolo che menziona Gisulfo, custode della chiesa in età longobarda. Il monastero ottenne molti privilegi e beni dai sovrani carolingi e dagli ottonidi. L'edificio fu ricostruito una prima volta in età romanica, epoca alla quale risale il campanile, salvaguardando tuttavia gran parte delle murature perimetrali della chiesa altomedievale[1]. Nel 1481 i Gerolamini subentrarono ai Benedettini e, nel corso del Cinquecento, modificarono gran parte della chiesa.

Pala del Giampietrino

L'interno della chiesa, per lo più rimaneggiato tra Cinque e Seicento, conserva tuttavia tracce di affreschi del XIII secolo. Maggiori sono invece le opere rinascimentali, quali gli stalli lignei quattrocenteschi del coro o la grande pala del Giampetrino, di scuola leonardesca, datato al 1521, mentre la pala con la Vergine di Gaudenzio Ferrari è andata persa. La chiesa è ora sconsacrata e di proprietà del comune[2].

facciata e campanile

NoteModifica

  1. ^ (EN) Saverio Lomartire, Architettura e decorazione dell'altomedioevo in Italia settentrionale. Una svolta sotto Carlo Magno?. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  2. ^ Pavia e dintorni, Pavia, chiese aperte al Culto entro le vecchie Mura: S. Marino, su www.paviaedintorni.it. URL consultato il 6 febbraio 2019.

Altri progettiModifica