Apri il menu principale
Chiesa di San Maurizio Martire
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
LocalitàBore-Stemma.png Pozzolo, frazione di Bore
Religionecristiana cattolica di rito romano
Titolaresan Maurizio martire
Diocesi Piacenza-Bobbio
Stile architettoniconeoclassico
Inizio costruzioneentro il X secolo
Completamento1859

Coordinate: 44°43′55.1″N 9°49′42″E / 44.731972°N 9.828333°E44.731972; 9.828333

La chiesa di San Maurizio Martire è un luogo di culto cattolico dalle forme neoclassiche, situato sulla sommità di uno sperone roccioso a Pozzolo, frazione di Bore, in provincia di Parma.

Indice

StoriaModifica

Il luogo di culto originario fu costruito in epoca alto-medievale; le prime testimonianze della sua esistenza risalgono infatti al X e XI secolo, quando dipendeva dalla collegiata di Castell'Arquato.[1]

Nel 1852 fu decisa la completa riedificazione della chiesa, che fu eretta sulle rovine del tempio preesistente tra il 1855 (o 1857) e il 1859, anno in cui la nuova struttura fu inaugurata e benedetta.[1]

Nel 2009 il tetto in coppi del luogo di culto fu interamente ristrutturato.[1]

DescrizioneModifica

La chiesa si sviluppa su una pianta a navata unica affiancata da una cappella su ogni lato, con ingresso a ovest e presbiterio a est.[1]

La simmetrica facciata a capanna, interamente rivestita in pietra, è suddivisa orizzontalmente in due parti da un cornicione modanato; è inoltre tripartita verticalmente da un doppio ordine di quattro lesene coronate da capitelli dorici. Inferiormente è collocato nel mezzo l'ampio portale d'ingresso, delimitato da cornice; superiormente si apre al centro una finestra a lunetta; in sommità si staglia a coronamento un largo frontone triangolare.[1]

Sulla sinistra, in continuità col prospetto principale, si erge su una base quadrata la torre campanaria in pietra, decorata in corrispondenza degli spigoli con lesene; la cella campanaria si affaccia sui quattro lati attraverso ampie monofore ad arco a tutto sesto.[1]

I fianchi sono illuminati da tre finestre rettangolari sulla destra e due sulla sinistra, ove è presente la sagrestia; la muratura che separa il campanile dall'aula conserva varie tracce delle strutture della chiesa medievale.[1]

All'interno la navata, coperta da volta a botte lunettata, è scandita in tre campate da paraste coronate da capitelli dorici, a sostegno del cornicione perimetrale in aggetto; in corrispondenza della terza campata si affacciano le due piccole cappelle laterali, contenenti due nicchie che ospitano le statue della Madonna sulla destra e del Sacro Cuore sulla sinistra.[1]

Il presbiterio, lievemente sopraelevato, è coperto da una volta a botte suddivisa in due campate e decorata nel mezzo con un affresco raffigurante la Colomba dello Spirito Santo. Al centro è collocato l'altare maggiore marmoreo a mensa, con paliotto scolpito da Paolo Perotti con un bassorilievo raffigurante la Cena di Emmaus.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i Chiesa di San Maurizio Martire "Pozzolo, Bore", su www.chieseitaliane.chiesacattolica.it. URL consultato il 24 agosto 2017.

Voci correlateModifica