Apri il menu principale

Chiesa di San Michele Arcangelo (Maron)

chiesa parrocchiale di Maron, nel comune di Brugnera

StoriaModifica

La prima citazione di un luogo di culto a Maron, dedicato a San Michele Arcangelo, risale al XV secolo, quando viene eretto a sacramentale. Nel XVI secolo la chiesa di Maron divenne prima curazia e, poi, parrocchia autonoma, affrancandosi così dalla pieve di San Viglio (ancora oggi esistente, situata in località Pieve di Porcia). Nel 1720 cominciarono i lavori di costruzione della nuova chiesa, completata nel 1774. Fu consacrata il 18 ottobre 1857 dal vescovo Andrea Casasola. Nel 1904 il vescovo Francesco Isola le conferì il titolo di pieve[1].

Interno e campanileModifica

All'interno della chiesa si trovano il fonte battesimale del 1537, l'altare maggiore, la pala di San Michele, il cui autore è sconosciuto, e un dipinto di Teodoro Carniello.

Il campanile fu edificato nel 1790.

NoteModifica

  1. ^ PARROCCHIA MARON - SAN MICHELE ARCANGELO, su diocesi.concordia-pordenone.it.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica