Apri il menu principale
Chiesa di San Nicolò
Carpi (Modena) San Nicolo.JPG
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
LocalitàCarpi
Religionecattolica
TitolareSan Nicolò (San Nicola)
OrdineFrancescani
Diocesi Carpi
ArchitettoBaldassarre Peruzzi
Stile architettonicorinascimentale
Inizio costruzione1494
Completamento1516

La chiesa di San Nicolò è un edificio religioso di Carpi, bell'esempio di architettura cinquecentesca.

Attualmente la chiesa è sede di una parrocchia e l'attiguo convento è in parte destinato a scuola e in parte abitato dalla comunità dei frati minori. In essa hanno trovato sepoltura numerosi frati; ancora oggi è visibile la lapide del sepolcro di uno di essi: il venerabile fra Domenico Ascari, vissuto nel XV secolo.

Storia e descrizioneModifica

La presenza francescana a Carpi è testimoniata già dal XIII secolo presso la parte meridionale e orientale della cittadella murata.

Nel 1494 su istanza di Alberto III Pio, principe di Carpi, ha luogo la costruzione di un nuovo grande tempio monumentale dedicato a san Nicolò (san Nicola). Abbattuta dunque la precedente piccola chiesa si fece spazio ad una chiesa di carattere rinascimentale il cui progetto e i lavori furono seguiti da Baldassarre Peruzzi e conclusi nel 1516, quasi in contemporanea con l'inizio della costruzione della cattedrale.

L'interno è costituito da tre navate, il presbiterio è rialzato e la pianta è del tutto simile a quella della chiesa di Santa Giustina a Padova. All'esterno la possente facciata in cotto e la cupola sono a caratterizzare l'edificio.

All'interno è possibile ammirare belle opere in scagliola di artisti locali, oltre che quadri di Bernardino Loschi raffiguranti l'Annunciazione e San Rocco.