Chiesa di Santa Maria a Vincigliata

Storia e descrizioneModifica

Gli Alessandri, proprietari del vicino castello, costruirono nel Quattrocento il campanile su cui è collocata la loro arme in pietra e ampliarono la chiesa risalente al XII secolo. Al XV secolo risalgono anche un busto in terracotta di San Lorenzo e uno della Madonna col Bambino attribuito ad Antonio Rossellino. Alla fine del Settecento fu invertito l'orientamento e al posto dell'abside, del cui arco ogivale rimane traccia sulla parete, fu costruita la facciata.

L'attuale abside rettangolare si è arricchita negli anni '80 del Novecento di una decorazione in terracotta con Scene dell'Antico e Nuovo Testamento di Amalia Ciardi Dupré, autrice anche della mensa d'altare in bronzo e della decorazione dell'attigua cappella di San Lorenzo.

Altri progettiModifica

Fino agli anni '70 la Chiesa era semplicemente di "San Lorenzo a Vincigliata" , tanto è vero che se il 10 agosto cadeva di domenica,(altrimenti la domenica successiva) venivano celebrate due messe, una la mattina presto, l'altra, messa solenne ,cantata, alle 11,30. Nel pomeriggio veniva celebrato il Vespro.

Collegamenti esterniModifica