Apri il menu principale

Distribuzione e habitatModifica

Vive lungo le coste e nelle distese erbose delle regioni meridionali del Sudamerica (Cile, Argentina, isole Falkland).

DescrizioneModifica

Il maschio ha la testa e il petto bianchi, mentre la femmina, marrone con le ali striate di nero e i piedi gialli, somiglia moltissimo all'oca testarossiccia, con la quale viene spesso confusa. Misura 60-72,5 cm di lunghezza e pesa 2,7-3,2 kg[2].

 
L'oca di Magellano cura dei loro piccoli, El Calafate, Argentina.

Per il fatto di avere un residuo di membrana tra le dita viene citata nel VI capitolo dell'Origine delle Specie.

SistematicaModifica

Si riconoscono due sottospecie di oca di Magellano:

  • Chloephaga picta picta (Gmelin, 1789) - oca di Magellano minore;
  • Chloephaga picta leucoptera (Gmelin, 1789) - oca di Magellano maggiore.

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2009, Chloephaga picta, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ Twycross Zoo | World Primate Centre (PDF), su twycrosszoo.com. URL consultato l'11 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2006).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Chloephaga picta, Bird Studies Canada, Avibase - il database degli uccelli nel mondo.
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli