Coordinate: 48°50′28″N 15°34′00″E / 48.841111°N 15.566667°E48.841111; 15.566667

Cimetière d'Auteuil
Cimetiere-auteuil.jpg
Vista panoramica del cimitero a 360°.
Tipo civile
Confessione religiosa mista
Stato attuale in uso
Ubicazione
Stato Francia Francia
Città Paris flag.png Parigi
Luogo XVI arrondissement di Parigi
Costruzione
Data apertura XI secolo
Data riapertura 1800
Tombe famose Raymond Abellio
Paul Gavarni
Abel Gance
Charles Gounod
Pierre Granier-Deferre
Albert Préjean
Adalbert e Louis de Talleyrand-Périgord
Mappa di localizzazione

Il cimitero Auteuil (cimetière d'Auteuil) è un cimitero di Parigi situato in rue Claude Lorrain no. 57, nel 16° arrondissement.

Ancora oggi è riconosciuto come il primo cimitero associato alla chiesa d'Auteuil, costruito nell'omonimo villaggio nell'XI secolo, poi ristrutturato nel XIV secolo e successivamente ampliato più volte. Rimane, come un residuo, un monumento dedicato a Henri François d'Aguesseau, oggi sito sulla piazza antistante la chiesa. Il vecchio cimitero fu trasferito nella sede attuale nel 1793. Inaugurato ufficialmente nel 1800, venne ampliato nel 1843 e nel 1847, per poi essere assegnato a Parigi con l'assorbimento del comune di Auteuil nel 1860.

Nonostante la sua piccola dimensione (72 are), il cimitero contiene un gran numero di tombe e cappelle ove sono sepolte anche varie personalità.

Indice

Personalità sepolteModifica

NoteModifica

  1. ^ Nella sua tomba alla divisione 5 sono sepolti il suo cuore e il corpo della moglie, Charlotte de Grouchy. Il suo corpo invece fu inumato e portato al Pantheon di Parigi.
  2. ^ Prima sepolto ad Auteuil, il corpo fu poi trasferito alla seconda tomba nel cimitero Saint-Roch di Valenciennes. Rimane visibile alla divisione 6 il monumento funebre parigino dedicato alla famiglia, dove fu posto anche lui per qualche tempo.

BibliografiaModifica

  • (FR) Demory Hubert, Les cimetières d'Auteuil, in Auteuil et Passy : De la Révolution à l'Annexion, prefazione di Pierre-Christian Taittinger, Parigi, Éditions L'Harmattan, 2005, pp. 91–94, ISBN 2-7475-7992-1.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica