Clang

compilatore per linguaggi di programmazione
Clang
software
Logo
Schermata di esempio
GenereCompilatore
SviluppatoreApple, Microsoft, Google, ARM Holdings, Sony, Intel e Advanced Micro Devices
Ultima versione9.0.0 (19 settembre 2019)
Sistema operativoMultipiattaforma
LinguaggioC++
C
LicenzaUniversity of Illinois/NCSA Open Source License e licenza Apache
(licenza libera)
Sito webclang.llvm.org

Clang è un compilatore per i linguaggi C, C++, Objective C ed Objective C++. Front-end di LLVM, è stato sviluppato dalla Apple al fine di rimpiazzare GNU Compiler Collection (GCC), in particolare per la bassa priorità che rivestiva l'Objective C agli occhi degli sviluppatori di GCC, oltre a problemi legati alla GNU General Public License.[1]

Clang è disponibile sotto una licenza open source ed è software libero.[2] Supporta OpenCL e CUDA.

NoteModifica

  1. ^ (EN) David Bolton, What is Clang?, su Dice, 24 novembre 2015. URL consultato il 6 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  2. ^ NCSA/University of Illinois Open Source License da GNU.org

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di software libero