Apri il menu principale
Classe Pullino
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Tiposommergibile
Numero unità2
ProprietàRegia Marina
Impostazione1912[1]
Caratteristiche generali
Dislocamento355t (in emersione); 405 t (in immersione)
Lunghezza42,3 m
Larghezza4,17 m
Pescaggio3,69 m
Propulsionedue motori Diesel FIAT con potenza di 1460 CV, due motori elettrici di propulsione Savigliano per 520 cv complessivi, due eliche
Velocità17 (in emersione) nodi
Autonomia600 miglia a 14 nodi - 2700 miglia a 8 nodi
Equipaggio2 ufficiali, 17 sottufficiali e marinai
Armamento
Artiglieria1 cannone da 57 mm
Siluri4 tubi lanciasiluri da 450 mm (2 anteriori e 2 posteriori)
2 lanciasiluri a gabbia in coperta da 450 mm - 8 siluri

dati tratti da www.betasom.it - Classe Pullino (1912)

voci di classi di sommergibili presenti su Wikipedia

La classe Pullino era una classe di sommergibili della Regia Marina, costruiti in due esemplari ed entrati in servizio a partire dal 1912.

UnitàModifica

La classe era composta da due unità:

Il Pullino s'incagliò sulle coste dalmate il 29 giugno 1916 (in quell'occasione fu catturato Nazario Sauro, pilota del sommergibile); disincagliato dagli austriaci, affondò durante il rimorchio. Recuperato, fu demolito nel 1931.

Il Ferraris, dopo varie missioni infruttuose, s'incagliò alle foci del Po il 27 novembre 1917 e, recuperato nel gennaio 1918, non tornò più in servizio. Impiegato in Mar Rosso per la pesca delle perle da parte di un ex ufficiale di Marina, fu poi demolito.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina