Apri il menu principale

Claudio Mangerio (Sant'Arsenio, 20 dicembre 15901622) è stato un gesuita italiano, venerabile della Chiesa Cattolica.

Nato da una nobile famiglia, sin da giovane entrò nella Congregazione dell'Assunta, appartenente al Collegio di Gesù di Napoli, fondata da padre Francesco Pavone, dedicò gran parte della sua breve vita alla cura, sia materiale che spirituale, dei carcerati della Vicaria.

Ammalatosi fu portato nell'ospedale della Cesarea, dove nel 1622 morì. Fu sepolto nella chiesa dell'ospedale stesso, in un tomba realizzata da Michelangelo Naccherino. Le cronache del tempo gli attribuirono un caso miracoloso, la guarigione di una persona affetta da emicrania eccezionale in seguito al solo contatto con la mano del suo cadavere[1].

Agli inizi del Novecento fu avviato per il venerabile Mangerio un processo di beatificazione, che non fu portato a termine.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie