Apri il menu principale

Conga

(Reindirizzamento da Congas)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Conga (disambigua).
Conga
Informazioni generali
Classificazione 211.221.1
Membranofoni a percussione
Uso
Musica dei Caraibi

Le conga sono strumenti musicali appartenenti alla famiglia dei membranofoni, utilizzati in origine nella musica afro-cubana, e diffusi successivamente in tutto il mondo, in vari generi musicali.

Sono tamburi alti e stretti e montano una singola pelle sulla cavità superiore. Essi derivano dal makuta congolese: in origine si ricavavano da un tronco che veniva svuotato, per poi applicargli una pelle bovina.

Indice

Denominazione e dimensioniModifica

Ogni tamburo facente parte della famiglia delle conga possiede un nome. Essi vengono divisi per la dimensione delle pelli:

  • Ricardo: 22,9 cm (9")
  • Requinto (detto anche nino): 24,8 cm (9,75")
  • Quinto: 28 cm (11")
  • Conga: da 29,2 a 30,5 cm (11,5" - 12")
  • Seguidor (detto anche tres golpes): 30 cm (11,8")
  • Tumbadora (detto anche tumba o salidor): 33 cm (13")
  • Supertumba: 35,5 cm (14")

Colpi fondamentali e tecnicaModifica

La tecnica di base si basa sui seguenti colpi:

  • Basso: si ottiene colpendo la pelle al centro con la mano piatta e togliendola subito;
  • Palmo: si ottiene colpendo la pelle quasi al centro (una via di mezzo tra il centro e il cerchio, nella parte superiore) con la mano piatta;
  • Dita: si ottiene colpendo la pelle con le dita, utilizzando come fulcro il polso;
  • Slap: si ottiene colpendo il centro della pelle con la punta delle dita, slanciando la mano dall'alto come una frusta e provocando un suono secco. Esistono principalmente due tipi di slap: slap aperto (che si ottiene togliendo le dita subito dopo aver colpito la pelle) e slap chiuso (che si ottiene lasciando le dita sulla pelle anche dopo aver colpito, o in alternativa tenendo una mano appoggiata sulla pelle);
  • Tono aperto: si ottiene colpendo con l'intera lunghezza delle dita la pelle a partire dal cerchio del tamburo. Per ottenere un buon tono aperto, è importantissimo che le dita colpiscano uniformemente la pelle;
  • Muffled: si ottiene colpendo la pelle come nel tono aperto, ma lasciando le dita appoggiate sulla pelle.

Una tecnica caratteristica e fondamentale delle conga è quella del tumbao (o manoteo): essa consiste nel movimento basculante della mano, che esegue i colpi palmo e dita. La maggior parte dei ritmi afrocubani si basa sull'utilizzo di questa tecnica, unita agli altri colpi fondamentali.

Musicisti famosiModifica

Il musicista che suona le conga si chiama conguero. Congueri degni di nota sono:

Nel mondoModifica

In ItaliaModifica

  • Roberto Evangelisti
  • Maurizio Preti
  • Valter Pajola
  • Fabrizio Aiello
  • Giovanni Mazzeo
  • Gabriele Gagliarini
  • Christian Rizza
  • Marco Fadda
  • Giovanni imparato
  • Lele Shaddy
  • Leo di Angilla
  • Carlo Di Francesco

Altri progettiModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica