Apri il menu principale

La locuzione latina contraria contrariis curantur, tradotta letteralmente, significa «i contrari vengono curati con i contrari».[1]

È un principio risalente a Ippocrate e Galeno. Il padre dell'omeopatia, Samuel Hahnemann, lo pose a fondamento della medicina convenzionale del XIX secolo, da lui designata col termine «allopatia», per distinguerlo dal principio filosofico del similia similibus curantur («i simili si curano coi simili») che ispira invece l'omeopatia.

NoteModifica

  1. ^ Giuseppe Fumagalli, L'ape latina: dizionarietto di 2948 sentenze, proverbi, motti, divise, frasi e locuzioni latine, p. 44, Hoepli, 1987.

Voci correlateModifica