Apri il menu principale
Convento di Loreto
Loreta-Prague.jpg
Facciata
StatoRep. Ceca Rep. Ceca
RegioneFlag of Prague.svg Praghese
LocalitàPrague CoA CZ.svg Praga
Religionecattolica
DiocesiWappen Erzbistum Prag.pngArcidiocesi di Praga
ArchitettoGiovanni Batista Orsi
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1634
Completamento1746

Coordinate: 41°53′22″N 12°28′11″E / 41.889444°N 12.469722°E41.889444; 12.469722

Il convento di Loreto è il santuario più importante della città di Praga e si trova nel quartiere Hradčany.

Storia e descrizioneModifica

Fu fondato da santaCaterina Benigna di Lobkowicz, nobildonna ceca, che voleva far conoscere la leggenda della Santa Casa; ma anche Ferdinando II d'Asburgo contribuì al progetto appartenente all'architetto italiano Giovanni Battista Orsi, poiché faceva parte della sua strategia per riportare il paese al cattolicesimo. Al centro del complesso vi è una copia della famosa Santa Casa, che, nel periodo tra il 1634 e il 1664, fu circondata da chiostri e da sette cappelle, di cui quella orientale divenne la chiesa della Natività; in quest'ultima, lungo le pareti, affrescate nel Settecento, si allineano macabre reliquie, tra cui scheletri con maschere di cera sul volto. La cappella della Santa Casa è decorata con stucchi e rilievi che ritraggono i profeti e scene della vita della Vergine, opera di artisti italiani, ad imitazione delle realizzazioni originali operate nel Santuario lauretano da Donato Bramante, Andrea Sansovino e Antonio da Sangallo il Giovane. La famiglia della Santa fondatrice, i Lobkowicz, era molto devota al culto della Santa Casa di Loreto, tanto da farlo conoscere a tutto il territorio della Boemia e da costruire la loro cripta sotto questa riproduzione della Santa Casa.

La facciata verso la piazza fu costruita tra il 1721 e il 1746, di cui la torre campanaria è ciò che spicca di più, con il suo splendente stile barocco e, al suo interno, un carillon di trenta campane, costruito ad Amsterdam. Davanti a questo e a tutta la facciata, fu posto un recinto con ventisei statue di angeli creato intorno all'anno 1725. All'interno del corridoio della facciata, si trova la camera dei gioielli del Loreto, che fu progettata secondo il modello del Loreto italiano. La collezione esposta si compone principalmente di numerosi calici, candelabri, rilievi, catene, anelli, cibari, statuette, lampadari, quadri, croci, monete e tanti altri oggetti in argento, oro e pietre preziose realizzati tra Seicento e Settecento. In particolare sono da menzionare l’ostensorio di Lobkowitz del 1673 in un mosaico d'oro e coralli che rimandano alle commistioni di naturalia e artificialia di Rodolfo II d'Asburgo, nonché il Sole di Praga, ostensorio con seimila diamanti, eseguito nel 1699 a razza in argento dorato, di Fischer von Erlach il Vecchio e ispirato alla raggiera del Bernini nella cattedra di San Pietro.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN126797265 · LCCN (ENn90633069 · WorldCat Identities (ENn90-633069
  Portale Repubblica Ceca: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Repubblica Ceca