Convenzione normale

(Reindirizzamento da Convenzione degli utilizzatori)

In elettrotecnica la convenzione normale è una coppia di criteri usati per fissare i riferimenti positivi di tensione e corrente sui bipoli. Questo determina i segni delle varie grandezze che li interessano, come ad esempio la potenza.

Fissare i riferimenti di tensione e corrente è finalizzato alla realizzazione di un modello del circuito in cui tutte le grandezze siano coerenti rispetto al riferimento adottato, è quindi importante ricordare che a prescindere dal criterio utilizzato i due modelli sarebbero comunque equivalenti nel descrivere lo stesso circuito.

I due criteri sono:

  • Convenzione dell'utilizzatore
Secondo la convenzione dell'utilizzatore (o riferimento associato) la corrente entra dal morsetto contrassegnato come positivo ed esce dal negativo: si avrà quindi un valore positivo per la potenza assorbita ed uno negativo per la potenza generata.
Sullo stesso ramo si identifica quando i versi della corrente e tensione sono discordi (opposti).
Sullo stesso nodo se le direzioni sono differenti cioè una è entrante e l'altra uscente.
È quella preferita per i carichi (ad esempio resistori), le porte di un componente n-porta, e in generale per gli elementi passivi.
  • Convenzione dei generatori
Secondo la convenzione del generatore (o riferimento non associato) il verso positivo della corrente esce dal morsetto contrassegnato come positivo ed entra dal negativo. Si avrà quindi che la potenza generata è positiva mentre quella assorbita è negativa.
Sullo stesso ramo si identifica quando i versi della corrente e tensione sono concordi (uguali).
Sullo stesso nodo se le direzioni convergono ad esso.
È utilizzata soprattutto per i generatori.

Voci correlateModifica

  Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fisica