Apri il menu principale

Corito (re di Tegea)

re di Tegea nella mitologia greca
Corito
Nome orig.Κόρυθος
SessoMaschio
ProfessioneRe di Tegea

Corito (in greco antico: Κόρυθος, Kórythos) è un personaggio della mitologia greca, re di Tegea.

MitologiaModifica

Quando Auge decise di abbandonare suo figlio Telefo su una montagna, come era usanza a quei tempi, Corito lo vide e lo portò con sé, quindi lo crebbe come se fosse suo figlio[1].

Da Telefo, poi, nacque Tarconte, che condusse insieme al fratello Tirreno una migrazione dalla Misia in Etruria. A lui è attribuita la fondazione della Dodecapoli etrusca, insieme a Tirreno; fra le città della Dodecapoli la principale fu Tarquinia (Tarchu-na in lingua etrusca; cfr. Tarui-sa/*Tarhuisa- Troia e Tarhunt-assa in luvio), alla quale diede il suo nome[2].

NoteModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca