Corrente parziale

In elettrochimica, la corrente parziale identifica il contributo corrente elettrica associato ad una singola reazione di elettrodo (anodica o catodica).

A seconda della particolare reazione di elettrodo alla quale si fa riferimento, si definiscono due tipi di corrente parziale:

  • corrente parziale catodica Ic (o più semplicemente corrente catodica): è associata al flusso di elettroni dalla superficie del catodo al bulk dell'elettrolita;
  • corrente parziale anodica Ia (o più semplicemente corrente anodica): è associata al flusso di elettroni dal bulk dell'elettrolita alla superficie dell'anodo.

Le densità di corrente parziali (ic e ia) si definiscono come il rapporto tra le correnti parziali e le aree delle superfici degli elettrodi (Ac e Aa):

ic = Ic/Ac
ia = Ia/Aa

La somma della densità di corrente parziale catodica (positiva) e della densità di corrente parziale anodica (negativa) è pari alla densità di corrente netta i:[1]

i = ic + ia

Nel caso in cui la densità di corrente parziale catodica e la densità di corrente parziale anodica siano uguali (ad esempio durante un processo corrosionistico[2]), si raggiunge l'equilibrio all'interno della cella elettrochimica e il valore della densità di corrente netta è pari a zero:[1]

ieq = ic,eq + ia,eq = 0

NoteModifica

  1. ^ a b Electrochemistry Dictionary and Encyclopedia Archiviato il 25 novembre 2001 nella Library of Congress Web Archives.
  2. ^ (EN) B. Elsener, Corrosion and durability of metals Archiviato il 18 settembre 2012 in Internet Archive. , p. 252.

Voci correlateModifica

  Portale Elettrochimica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di elettrochimica