Apri il menu principale

Corso Vittorio Emanuele (Caltanissetta)

strada di Caltanissetta
Corso Vittorio Emanuele
Via Vitt. Emanuele a CL.jpg
Antica foto del corso. Sullo sfondo la chiesa di Santa Croce.
Nomi precedentiStrada dei Fondachi, Strada di Santa Croce
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàCaltanissetta
Quartierecentro storico
Informazioni generali
Tipostrada in parte a traffico limitato
IntitolazioneVittorio Emanuele II di Savoia
Collegamenti
Iniziola Badia
Finevia Cavour, viale Conte Testasecca
Intersezionicorso Umberto I, piazza Garibaldi
Luoghi d'interessechiesa e monastero di Santa Croce, teatro Regina Margherita, palazzo del Carmine
Trasporti

Corso Vittorio Emanuele è una via di Caltanissetta che fa parte dell'asse est-ovest corrispondente al percorso urbano della SS 122. Inizia alla Badìa all'incrocio con via Re d'Italia, dove prosegue verso ovest con il nome di "via Vespri Siciliani", e con i suoi 550 metri di lunghezza attraversa il cuore del centro storico della città, arrivando all'incrocio con via Cavour, dove cambia il nome in "viale Conte Testasecca". Lungo il suo percorso attraversa prima la piazza Tripisciano e poi la centralissima piazza Garibaldi dove incrocia corso Umberto I. Le due vie dividono il centro storico della città nei quattro quartieri storici (San Francesco, San Rocco, Santa Venera-Santa Flavia e Zingari o Provvidenza).

Su corso Vittorio Emanuele si affacciano alcuni importanti edifici, tra i quali il Palazzo del Carmine, sede del Comune e del Teatro Regina Margherita.

Da qualche anno sono presenti sul marciapiede, antistante Palazzo Moncada sede del consorzio universitario, sei mensoloni di marmo bianco con figure antropomorfe che fungono da caratteristici sedili, essi sono stati realizzati dallo scultore di origine nissena Girolamo Ciulla.

Altri progettiModifica