Cortuosa

Cortuosa era una città etrusca nel territorio di Tarquinia.

Nel 388 a.C. i romani decisero di razziare il territorio di Tarquinia, per rappresaglia delle razzie compiute dagli etruschi nei territori romani.

«Con un secondo esercito, invasero invece il territorio di Tarquinia, dove presero con la forza le città etrusche di Cortuosa e Contenebra. A Cortuosa non vi fu lotta: con un attacco a sorpresa la presero al primo urlo di guerra e al primo assalto, per poi saccheggiarla e quindi darla alle fiamme.»

(Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI, 4.)