Costanti di accoppiamento

Le costanti di accoppiamento in fisica sono grandezze adimensionali proprie di ciascuna delle quattro interazioni fondamentali della natura (interazione elettromagnetica, debole, forte e gravitazionale) che ne definiscono l'intensità.

Le costanti di accoppiamento in funzione della densità di energia

Ogni costante definisce l'intensità dell'interazione a un dato livello di energia, variando al variare di quest'ultimo. Ciò, a rigore, risulta contraddittorio in rapporto al significato letterale del termine "costante", che in questo caso si riferisce al fatto per cui, una volta calcolato il valore della costante di accoppiamento a una data energia, divengono note le intensità dell'interazione per qualsiasi livello di energia.

Recenti sperimentazioni hanno dimostrato che ad altissime energie i valori delle costanti di accoppiamento elettromagnetica, debole e forte sono molto vicini tra loro, dando credito all'ipotesi dell'unificazione delle tre interazioni a livelli di energia non ancora raggiungibili sperimentalmente.

Nella tabella vengono riportati i simboli e valori. Come si può notare la forza di gravità è estremamente più debole delle altre.[1] La costante di accoppiamento elettromagnetica è la costante di struttura fine.

Costanti di accoppiamento
Interazione Simbolo Valore
Forte αs 1
Elettromagnetica αe 1/137,04
Debole αw 10−6
Gravità αg 10−39

NoteModifica

  1. ^ Coupling Constants for the Fundamental Forces, su hyperphysics.phy-astr.gsu.edu (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2010).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fisica