Cremastocheilini

tribù di animale della famiglia Scarabaeidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cremastocheilini
Brachymacroma emarginicollis Boheman, 1857 (3179375993).jpg
Brachymacroma emarginicollis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Scarabaeiformia
Superfamiglia Scarabaeoidea
Famiglia Scarabaeidae
Sottofamiglia Cetoniinae
Tribù Cremastocheilini
Generi

vedi testo

I Cremastocheilini sono una tribù di coleotteri della sottofamiglia Cetoniinae (Scarabaeidae).[1]

DescrizioneModifica

AdultoModifica

Questa tribù, presenta una grande varietà di forme e dimensioni. Alcune specie, come Coenochilus maurus presentano un corpo lungo e snello, mentre altre, come Oplostomus fuligineus sono, al contrario, di forma tozza e schiacciata, del tutto simile agli altri Cetoniinae. Solitamente presentano una colorazione opaca che, in alcune specie, è decorata con chiazze rossastre.

LarvaModifica

Le larve hanno l'aspetto di vermi bianchi dalla forma a "C". Presentano il capo sclerificato e le tre paia di zampe atrofizzate.

BiologiaModifica

Gli adulti di questi scarabeidi sono visibili in periodi differenti, a seconda della specie e sono generalmente di abitudini crepuscolari o notturne. Sono strettamente legate ai formicai ed alcune specie sono state segnalate come predatrici di larve di formica.[2]

DistribuzioneModifica

TassonomiaModifica

La tribù comprende i seguenti generi:[1]

NoteModifica

  1. ^ a b Family Scarabeidae (TXT), in Synopsis of the described Coleoptera of the World. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  2. ^ Alberto Ballerio, Antonio Rey, Marco Uliana, Marco Rastelli, Sergio Rastelli, Loris Colacurcio, Marcello Romano, Diversità e classificazione degli Scarabaeoidea, su societaentomologicaitaliana.it, Scarabeoidea d'Italia.

Altri progettiModifica

  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi