Daniel Mijtens II

pittore e disegnatore olandese

Daniel Mijtens o Mytens o Mytens Johnz II, detto Bonte Kraai (L'Aia, 7 agosto 1644[1] o 1636 o 1647[2]L'Aia, 23 settembre 1688 (sepolto)), è stato un pittore, disegnatore e decoratore d'interni olandese del secolo d'oro.

Ritratto di gruppo dei figli di Diederic Pietersz. van Leyden (van Leeuwen), Sindaco di Leida, e Alida Paets (1679)

BiografiaModifica

Figlio di Jan Mijtens, fu allievo del padre[2][3] e dell'omonimo zio[1]. Secondo il Bryan, invece, era figlio ed allievo di Daniel Mytens[4].

Viaggiò in Italia durante il 1666[1] e a Roma strinse amicizia con Carlo Maratta[3]. Qui si dedicò con impegno allo studio[2], sia presso Carlo Maratta che Johann Carl Loth[5]. Entrò a far parte della Schildersbent con il soprannome di Bonte Kraai[2][5].

Dal 1672 al 1688 fu all'Aia, dove aderì alla Confrerie Pictura[1], di cui fu decano nel 1688[3]. Fu tra i fondatori dell'Accademia dell'Aia[1] con Willem Doudijns, Robbert Duval e Theodor van der Schuer[6].

Lavorò anche alla decorazione della Huis Honselaarsdijk[2].

Rappresentò principalmente soggetti religiosi e mitologici ed eseguì ritratti[1]. La sua opera più importante all'Aia fu la decorazione del soffitto nella sala dei pittori realizzata in uno stile simile a quello di Carlo Maratta[1].

Furono suoi allievi Lourens Bruyning, Nicolaes Hooft, Mattheus Terwesten e Elias Vinie[1].

NoteModifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Daniel Mijtens II in Artnet, su artnet.com. URL consultato il 30 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2013).
Controllo di autoritàVIAF (EN122247058 · ULAN (EN500002391 · WorldCat Identities (ENviaf-122247058