Apri il menu principale

Dassault MD 415 Communauté

aereo da trasporto Dassault Aviation
Dassault MD 415 Communauté
Descrizione
Tipoaereo da trasporto
CostruttoreFrancia Dassault Aviation
Data primo volo10 maggio 1959
Dimensioni e pesi
Lunghezza13,00 m
Apertura alare16,45 m
Altezza4,30 m
Superficie alare36.00
Passeggeri8
Propulsione
Motore2 turboelica Turboméca Bastan

Aviafrance[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Dassault MD 415 Communauté (in francese: comunità) era un biturbina da trasporto leggero ad ala alta per uso militare, realizzato dall'azienda francese Dassault Aviation alla fine degli anni cinquanta e rimasto allo stadio di prototipo.

StoriaModifica

SviluppoModifica

Nel 1954, a causa dello scoppio della guerra d'Algeria, nasce dall'esigenza da parte dell'Armée de l'air di dotarsi di un velivolo da trasporto leggero armato per poter operare in territorio algerino. Nel settembre dello stesso anno il governo francese emise quindi una specifica in cui si richiedeva un aereo multiruolo dotato di motori turboelica, del peso inferiore alle 5 tonnellate, in grado di raggiungere i 400 km/h con un'autonomia di 2 000 km ed armato di cannoni da 30 mm, bombe e razzi o missili aria-terra. In un secondo tempo venne espressa anche la richiesta del possibile utilizzo come aereo di collegamento ed addestramento.

Per soddisfare la richiesta l'ufficio progetti Dassault decise di sviluppare, nel 1957, un progetto che utilizzi una cellula comune da cui derivare due modelli distinti, l'MD 410 Spirale e l'MD 415 Communauté.

Il prototipo del Communauté venne terminato due anni più tardi e portato in volo per la prima volta il 10 maggio 1959 dall'aeroporto di Bordeaux-Mérignac ai comandi del pilota Paul Boudier affiancato da Dominique Mourey e Jean Dillaire.

Dopo una fase di sviluppo venne presentato al governo che però gli preferì il Max-Holste MH-250 Super Broussard e lo sviluppo venne arrestato senza che fosse avviato alla produzione in serie.

NoteModifica

  1. ^ (FR) Dassault MD-415 'Communauté', in Aviafrance, http://www.aviafrance.com. URL consultato il 15-06-2009.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica