Deserto di Murzuch

Il deserto di Murzuch ( o deserto di Murzuq, o Idehan Murzuq) è un erg, cioè una vasta area desertica costituita da dune sabbiose, situata nella parte sudoccidentale della Libia e si estende su una superficie di circa 58000 km²[1].

Mappa delle caratteristiche topografiche del Sahara
Le dune sabbiose del deserto di Murzuq viste nel 2008 dalla Stazione Spaziale Internazionale, centrate alle coordinate 24°30′N 12°00′E / 24.5°N 12°E24.5; 12.

Il deserto prende il nome dalla cittadina di Murzuch, nel Fezzan, la più meridionale delle tre regioni in cui è suddivisa l'odierna Libia. Come l'Idehan Ubari, situato più a nord, l'idehan Murzuq fa parte del più esteso deserto del Sahara, da cui è separato a sud dalla catena montuosa del Tibesti e dai monti del Tassili n'Ajjer.

Tipologia delle duneModifica

Le dune sabbiose, chiamate “Draa” (in arabo: bracci), appaiono nelle immagini da satellite come un grande reticolo di masse sabbiose di color giallo-arancio, con interposti dei bacini quasi privi di sabbia e dal fondale liscio. I geologi ritengono che le draa del Marzuq sono state formate dall'azione di venti differenti da quelli attualmente prevalenti, che soffiano in direzione nord-nordest.

Sul retro delle draa si sono sviluppate numerose dune più piccole. Le immagini satellitari mostrano tre tipi diversi di dune:

  • dune longitudinali, più o meno parallele ai venti da nord.
  • due trasversali, di solito curvate a mezzaluna e disposte ad angolo retto rispetto al vento.
  • dune a stella, nelle quali diversi bracci lineari convergono in un singolo picco.

I lati sopravento delle dune appaiono più lisci dei lati sottovento. Poiché il vento muove in continuazione i granelli di sabbia, le draa si muovono in continuo in quanto nuova sabbia viene aggiunta dal lato sopravento e cade giù nel lato sottovento. Le dune più piccole si spostano molto più rapidamente delle grandi masse di sabbia.

Le draa sono quasi stazionarie, ma le dune più piccole attorno a loro si muovono in modo relativamente veloce. Quando le dune più piccole raggiungono il lato sottovento delle draa, vengono completamente cancellate; la loro sabbia si sparge nel bacino sotto forma di granelli singoli.[2]

PetrolioModifica

Dall'inizio dell'esplorazione petrolifera avvenuto nel 1957, sono stati scoperti undici campi petroliferi nel bacino di Marzuq. Due di questi campi sono classificati come giganti e si stima che l'intera riserva di petrolio nascosta sotto le sabbie del deserto ammonti a 2 miliardi di barili.[3]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ron Cooke, Andrew Warren e Andrew Goudie, Sand seas and dunefields, in Desert Geomorphology, Londra, University College London Press, 1993, p. 403, ISBN 18-572-8017-2. URL consultato il 10 aprile 2021. Ospitato su Google Libri.
  2. ^ Sand Dunes, Marzuq Sand Sea, Southwest Libya. This article incorporates public domain text from this NASA website.
  3. ^ Rusk, Donald C. (2001) "Libya:Petroleum Potential of the Underexplored Basin Centers – A Twenty-First-Century Challenge" In Downey, Marlan W.; Threet, Jack C. and Morgan, William A. (2001) Petroleum Provinces of the Twenty-first Century (AAPG Memoir 74) American Association of Petroleum Geologists, Tulsa, Oklahoma, pp. 429-452, p. 429, ISBN 0-89181-355-1

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Coordinate: 24°45′N 13°00′E / 24.75°N 13°E24.75; 13