Deutsche Waffen- und Munitionsfabriken

Deutsche Waffen- und Munitionsfabriken
StatoGermania Germania
Fondazione1896
Chiusura1929
Sede principaleKarlsruhe
SettoreArmiero
ProdottiArmi

La Deutsche Waffen- und Munitionsfabriken Aktiengesellschaft ("società per azioni tedesca di armi e munizioni"), nota come DWM, era una società produttrice di armi nella Germania imperiale.

Mitragliatrice MG08.

StoriaModifica

Creata nel 1896 quando Ludwig Loewe & Company unì le sue strutture di produzione di armi e munizioni, costituendo così una società. Nel 1896 Loewe fondò la Deutsche Waffen- und Munitionsfabriken con uno stabilimento di munizioni a Karlsruhe (Baden) (precedentemente Deutsche Metallpatronenfabrik Lorenz) e lo stabilimento di armi di Berlino. Le azioni che Loewe possedeva in altri impianti di armi e munizioni furono trasferite a DWM. Ciò includeva la Waffenfabrik Mauser, la Fabrique Nationale d'Armes de Guerre (FN) in Belgio e la Waffen- und Munitionsfabrik AG a Budapest. La DWM fu diretta da Isidor Loewe (1848-1910) quando suo fratello Ludwig morì nel 1886.

Tra i suoi dipendenti va ricordato Karl Maybach, primogenito del fondatore della Maybach, assunto dalla società nel 1901.

Le armi da fuocoModifica

DWM introdusse la pistola Parabellum ("pistola Luger") nei primi anni del 1900. Fu costruita da Georg Luger e Hugo Borchardt. DWM produsse anche le armi Maschinengewehr 01 e Maschinengewehr 08, versione su licenza della mitragliatrice Maxim. L'MG08 sarebbe stata la principale mitragliatrice tedesca della prima guerra mondiale, insieme alla Parabellum MG 14/17, un po' diversa, raffreddata ad aria per uso aeronautico. Oltre ad essere uno dei principali fornitori di armi della Germania imperiale, l'azienda era all'avanguardia nella tecnologia delle armi di piccolo calibro. fornirono in varie parti del mondo (principalmente America Latina) il sistema di fucili Mauser, diventando uno dei maggiori produttori di armi al mondo. A causa del fatto che il fucile Mauser costituiva una delle principali esportazioni tedesche prima della prima guerra mondiale, DWM giocò un ruolo importante nell'economia tedesca prebellica. Molte delle loro armi furono utilizzate dalle truppe tedesche anche durante la seconda guerra mondiale.

DWM aveva un proprio sistema di codici a cartuccia e il codice a tre cifre "DWM" è ancora importante nel differenziare le munizioni d'epoca.[1]

NoteModifica

  1. ^ Manual of Pistol and Revolver Cartridges, Jakob H. Brandt, Schwäbisch-Hall, FRG, 1998

Altri progettiModifica