Diatermocoagulazione

La diatermocoagulazione (anche DTC o DEC) è una tecnica utilizzata per l'asportazione solitamente di piccole parti di tessuto epidermico.

La tecnica si basa su uno strumento elettrico che genera una corrente elettrica ad impulsi in grado di tagliare o cicatrizzare l'epidermide. Lo strumento concentra la corrente su di un catodo di piccole dimensioni posto a contatto con la regione interessata dall'operazione mentre l'anodo di grande dimensione viene posto a contatto con un'altra parte del corpo in modo tale che la corrente possa scorrere.

Della corrente prodotta dallo strumento è possibile variare intensità, frequenza e pulsazione, a seconda che si voglia tagliare o cicatrizzare.

In dermatologia è utilizzata per la cura di piccole lesioni cutanee, come ad esempio verruche, condilomi, fibromi penduli.[1]

NoteModifica

  1. ^ Diatermocoagulazione, su corriere.it. URL consultato il 1º novembre 2012.

Voci correlateModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina